App sostenibili: manuale d’uso per i rifiuti

Articolo di Camilla Munno

app_differenziataOggi vi parliamo di applicazioni mobile “sostenibili”, con consigli e raccomandazioni a portata di smartphone: un incentivo per migliorare le proprie abitudini quotidiane nel rispetto dell’ambiente.
Il tema è quello della raccolta differenziata, le app che vi vogliamo raccontare oggi sono 5 e sono tutte gratuite quindi cominciamo e… “ad ognuno il suo bidone”!

Il dizionario dei rifiuti

Il dizionario dei rifiuti è una utility app che nasce con l’obiettivo di aiutare il cittadino a differenziare  i rifiuti sapendo dove gettarli, in modo da agire correttamente e non essere impreparati, riducendo i costi di smaltimento e rispettando l’ambiente.
Indicando il nome del rifiuto si verrà indirizzati alla sua destinazione; inoltre, il sistema di geolocalizzazione permette all’utente dei Comuni che hanno aderito di avere informazioni specifiche sulla raccolta differenziata della propria città e su dove trovare gli appositi bidoni.

Dubbi sulla raccolta porta a porta? Scrivi quale oggetto vuoi buttare, clicca sul tasto “getta” e l’app ti dirà quali sono il cassonetto e il giorno giusti per il tuo rifiuto. Un progetto utile con oltre 500 rifiuti catalogati per fare chiarezza sulla materia.
Una presentazione completa è disponibile sul sito dedicato.

Mysir App

Un’altra app che vi permetterà di conoscere le modalità di raccolta differenziata è Mysir App. Essa comprende il calendario con orari e modalità di raccolta, un dizionario della raccolta, un sistema di fotosegnalazione, la prenotazione per il ritiro ingombranti.
Si segnalano il Comune di interesse e il rifiuto e il gioco è fatto, verrà ritrovato tra oltre 600 oggetti. Inoltre l’applicazione permette al cittadino di intervenire in prima persona trasformandosi in ”sentinella ambientale” segnalando scorrettezze, miglioramenti e comportamenti sbagliati tramite fotosegnalazioni.

L’app è dotata di un collegamento tra cittadini e Comune, con sistema di messaggistica.

Il rifiutologo

La risposta ad ogni domanda sui rifiuti, con informazioni dettagliate su come riciclare tutti i tipi di rifiuto e la possibilità, tramite GPS, di trovare la stazione ecologica più vicina, consultare orari e materiali da gettare.

ButtaBene

L’applicazione gratuita “ButtaBene”, nata dall’azienda lucchese Tutto Per L’Ambiente, nasce come strumento di apprendimento per bambini e studenti, in modo da diffondere nelle scuole il tema della differenziata e introdurre concetti come la selezione dei rifiuti, lo smaltimento ecocompatibile e il riciclo di alcuni materiali, per migliorare il futuro del pianeta e dei suoi abitanti.

Un database di rifiuti come strumento di studio, in continuo aggiornamento, disponibile per IOS e Android.

Come butta

Un’altra app è ComeButta, in fase sperimentale, utile per consultare le liste di domande degli utenti su come fare la raccolta differenziata, porre domande e rispondere alle domande di altri.
L’app permette anche di giocare, individuato un oggetto da buttare lo si fotografa e si invia la foto al sistema che cercherà di dare una risposta corretta. Si può sfidare il sistema ponendogli domande sempre più complesse.

Provatele, saranno un utile aiuto per la raccolta differenziata quotidiana!



Questo articolo è stato pubblicato in Ambiente e taggato come , il da
Una foto di Camilla Munno

Informazioni su Camilla Munno

Camilla, laureata in Pianificazione ambientale, territoriale ed urbanistica al Politecnico di Torino, eclettica ciclista metropolitana, amante del paesaggio, della fotografia, della filosofia, con una grande passione per la scrittura. Ha il desiderio di “rifondare” Torino, attraverso i temi della sostenibilità, della valorizzazione del territorio: per una città più pulita, intelligente ed innovativa. Cerca di diffondere uno stile di vita sostenibile, si occupa di architettura, sociale, ambiente e mobilità sostenibile.

| lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *