Econchic, la boutique dove si sperimenta il baratto

Articolo di Cristina Coppo

Econchic_swap_boutique

Che cos’è una swap boutique? Per capirlo meglio ho posto la domanda a Melissa Ronconi, che a Perugia ha da poco inaugurato Econchic – Lo stile sostenibile. Dalle sue parole è emerso come sia un luogo di scambio permanente, uno spazio in cui possiamo lasciare le cose che giacciono dimenticate negli armadi e prenderne altre che in questo momento ci sono più utili. Ma nella voce di Melissa si percepiva molto di più, ossia la passione e l’entusiasmo nel portare avanti la scelta “zero rifiuti” per il suo negozio.

L’intero arredo è stato infatti realizzato recuperando vecchi mobili, altrimenti destinati alla discarica e dando spazio alla creatività, che ha saputo trovare un utilizzo anche per le panchine da giardino o per vecchi jeans che sono diventati tessuti da rivestimento. L’apertura del negozio ha creato rifiuti per un massimo di 10 kg: come è possibile? Semplice, riutilizzando tutto! Gli imballaggi, ad esempio, sono stati ritagliati per creare le etichette con i prezzi dei prodotti. Una gestione attenta all’ambiente che continua nel quotidiano: “nulla si butta, tutto si ricicla”.

Il baratto da Econchic si basa su un sistema di crediti: chi porta degli oggetti acquisisce un credito che può utilizzare per prendere altri oggetti. L’ambito è quello dell’abbigliamento e degli accessori per uomo e per donna e tutto è accuratamente selezionato e sistemato nell’angolo dello swap. Il negozio, infatti, è anche un punto vendita tradizionale delle stesse tipologie di prodotti (rigorosamente usati, e spesso anche vintage!).

La proposta sembra aver incuriosito la clientela, racconta Melissa: “Non incontro pregiudizi nei confronti dell’usato e la maggior parte delle persone che incontro sono sensibili alle tematiche dell’ambiente, in particolare la fascia di età tra i 30 e i 55 anni. I clienti chiedono come funziona il baratto, restano colpiti e spesso ritornano con i 3 oggetti che offriamo la possibilità di scambiare”.

Quella del baratto è una cultura radicalmente orientata alla sostenibilità: si riducono gli sprechi, si evita di utilizzare nuove risorse e di creare rifiuti, si condivide l’eccedenza. E si creano nuove relazioni, in uno luogo destinato all’incontro di oggetti ma anche di persone.

Per saperne di più potete seguire la pagina Facebook di Econchic Lo stile Sostenibile.

Un commento su “Econchic, la boutique dove si sperimenta il baratto

  1. melissa.ronconi@gmail.com'melissa

    Grazie Cristina! Nel tuo bellissimo articolo hai colto pienamente lo spirito di Econchic e i valori che sono alla base dell’attività… Ti aspetto a Perugia! Un salutone

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *