Torta “Nido”

Sostenibile.com Torta nidoArticolo di Nilli

L’idea per questa torta mi è venuta dopo aver visto una foto, simile, su un sito inglese: non potevo che rifarne una mia versione!!!!

La base, di torta al cioccolato, viene scavata nel mezzo, ricoperta di glassa al cioccolato fondente, per avere giusto lo spazio per “appoggiare” le uova di cioccolato (comprate) .
I “fili” di paglia sono fatti con panna montata aromatizzata al cacao…

E’ molto più semplice di quanto non appaia!

Ecco cosa ci serve per prepararla

Ingredienti per la base (consiglio una tortiera piccola –max 22- e se possibile alta):
250 ml di latte di soia /riso/avena
50 ml olio semi girasole
160 gr di zucchero di canna
200 gr di farina
100 fecola
40 gr di cacao amaro in polvere
2/3 bustina di lievito per dolci
1 vanillina o vaniglia di bacche/essenza
Pizzico di sale

Come si fa:

In una ciotola mescolare con una frusta la farina e la fecola con zucchero cacao cannella lievito vaniglia ed il pizzico di sale. Incorporare il latte a cui avrete aggiunto l’olio e mescolare con la frusta o con un cucchiaio di legno per eliminare tutti grumi. Versare l’impasto nella teglia (rivestita con la carta da forno o unta con poco olio e spolverata di farina) e infornare a 170° per 35/50 minuti.

Far raffreddare la torta, quindi prima di toglierla dalla teglia scavarla un poco all’interno aiutandosi con cucchiaino e forchetta.

Per la glassa:

150 gr di cioccolato fondente
Fatto sciogliere a bagnomaria o con pochissimo latte vegetale. Per creare le striature basta utilizzare una forchetta

Per i “fili di paglia”:

150 ml c.a di panna vegetale
cacao amaro
Montare la panna vegetale ed aggiungere cacao amaro fino a raggiungere il…colore desiderato!

Per dare la forma io ho utilizzato una specie di siringa per dolci



Questo articolo è stato pubblicato in Alimentazione e Ricette e taggato come il da
Una foto di Nilli

Informazioni su Nilli

Dalla Toscana con furore, Nilli si è laureata in Giurisprudenza all’Università degli studi di Pisa con una tesi sui diritti degli animali in ambito alimentare: ha da sempre a cuore la tematica della tutela ambientale e dell’alimentazione sana e sostenibile che sviluppa nella sua cucina tradizionale ma creativa. Inizia a cucinare appena riesce a stare in piedi: ad oggi crea ricette semplici, golose e sfiziose, che propone sul blog, in radio, sui social network. Inoltre si occupa di eventi, locali, comunicazione e living.

| lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *