Architettura in Città il “Ritorno al futuro”

StampaArticolo di Camilla Munno

Dal 10 al 14 giugno torna a Torino “Architettura in città”, l’evento simbolo per la città nell’architettura, 116 iniziative organizzate da 170 soggetti culturali operanti in città e nell’area metropolitana.

Promosso dalla Fondazione OAT con l’Ordine degli Architetti di Torino, patrocinato da Città di Torino, Provincia di Torino, Regione Piemonte, Camera di Commercio, Collegio Costruttori, Politecnico di Torino e CNAPPC.

Collaborazione, relazioni, partecipazione e voglia di diffondere un messaggio riuscendo ad avvicinare il pubblico all’architettura e alle arti in generale, con un occhio di riguardo all’ambiente.

La nuova location sarà il Basic Village in corso Regio Parco 39, il filo conduttore “Ritorno al futuro”; il festival verrà inaugurato martedì 10 giugno alle 18.30. Il primo incontro che aprirà il festival sarà quello tra l’architetto Mario Cucinella e il meteorologo Luca Mercalli, aprendo nuovi scenari ambientali dell’abitare.

Seguiranno numerosi incontri, dialoghi e videoproiezioni, saranno coinvolte molte altre sedi con eventi collaterali. I 5 temi: abitare, apprendere, nutrirsi, lavorare e oziare, il tutto per costruire un futuro condiviso migliore.

Mercoledì 11 giugno lo psichiatra Paolo Crepet incontrerà l’architetto Carlo Pession, parlando della costruzione della scuola come primo atto pedagogico.

Per il tema nutrirsi l’architetto Stefano Boeri dialogherà con l’imprenditore Oscar Farinetti discuteranno il 12 giugno del valore del cibo e dei luoghi, dove e come acquistarlo, il valore della tradizione.

Il ricercatore Giuseppe Allegri e l’architetto Benedetta Tagliabue il 13 giugno parleranno di lavoro, precariato, partite Iva.

Per la serata di chiusura il 14 giugno, il regista Davide Ferrario e l’architetto Patricia Urquiola parleranno di ozio, sviscerando l’ozio infantile e quello adulto, i luoghi e le attività da destinargli.

Questo e molto altro per un festival innovativo, che riesca a diffondere l’architettura nella vita di tutti giorni, l’architettura come insieme delle funzioni del vivere, architettura per tutti, condivisa, pensata e sostenibile.

Per il programma completo visitate il sito:

http://architetturaincitta.oato.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *