L’Italia che cambia

Sosteniblle.com Italia che cambiaDue giovani scrittori in camper per 45 giorni da Nord a Sud per raccontare, incontrare e mettere in rete l’altra faccia dell’Italia, quella positiva che ha vinto la crisi economica con nuovi modelli di sviluppo alternativi e sostenibili. E’ questo il viaggio de l’Italia che cambia, il tour di viaggio di Daniel Tarozzi e Andrea degl’Innocenti autori di due libri usciti di recente “Io faccio così” (Chiarelettere) e “Islanda chiama Italia” (Arianna Editrice) che hanno deciso di mappare le centinaia di realtà, protagoniste di cambiamenti positivi nel campo dell’imprenditoria, della politica, dell’associazionismo, della difesa del territorio, della finanza etica, del turismo responsabile, degli stili di vita.

L’obiettivo è cercare, incontrare, raccontare e mettere in rete tutte queste esperienze, ad oggi escluse dai circuiti informativi, riunendole in un portale su base regionale per mettere in luce le loro importanti azioni. Il progetto, infatti è quello di creare una grande rete capillare che interconnetta tutte le realtà che si muovono lungo i sentieri del cambiamento: un macro-laboratorio di realtà in movimento che possa fornire strumenti concreti e d’esempio per chi desidera attivarsi in strade sostenibili e anti-crisi. Per realizzarlo saranno necessari 30.000 euro che saranno raccolti in una campagna di crowdfunding durante le centinaia di incontri, le 40 piazze e i tre Festival in cui arriverà il camper di Daniel e Andrea.

Il tour iniziato il 10 maggio dal Trentino Alto Adige si concluderà il 22 giugno al Festival della Viandanza di Monteriggioni (SI) arriverà ogni giorno in una città diversa in un fitto calendario di incontri in cui si riuniranno tutte le realtà territoriali dedite alla finanza etica e solidale, alla green e blu economy, all’autoproduzione, ai diritti umani e sociali, alla valorizzazione delle risorse locali e della difesa del territorio, del turismo responsabile, della scuola e della formazione, della buona politica e dei beni comuni.
Il progetto de “L’Italia che cambia” nasce dall’esperienza di alcuni membri del gruppo (già ideatore e realizzatore di Terranauta.it, IlCambiamento.it), nonché dal recente libro “Io faccio così” (Chiarelettere) di uno dei due giovani viaggiatori, Daniel Tarozzi, che lo scorso anno ha attraversato lo Stivale per cercare e raccontare le storie dell’Italia alternativa. Le esperienze con cui è entrato in contatto nel corso del suo viaggio, oltre a divenire un libro, sono state la base per creare il portale italiachecambia.org. A un anno di distanza, il nuovo obiettivo è quello di farle uscire dall’isolamento, dando loro una voce nuova per valorizzare le visioni realmente innovative e funzionali dell’altra economia italiana e farle divenire esempio per tutti coloro che desiderano intraprenderne di nuove.

“Lo scorso anno siamo saliti sul camper e abbiamo girato il Paese in lungo e largo per sette mesi e sette giorni. Il risultato è stato sorprendente e dirompente: c’è un’Italia che agisce e reagisce – racconta Daniel Tarozzi, autore del libro “Io faccio Così”, giornalista e blogger -. A noi non resta che raccontare e rappresentare l’altra faccia dell’Italia, quella degli esempi positivi che non racconta nessuno. Un’Italia che non aspetta che siano altri a cambiare le cose, ma che – spesso in silenzio – si è messa in moto. Per farlo riprendiamo il camper e partiamo per un nuovo tour”.

Il progetto di raccogliere 30.000 euro con una campagna di crowdfunding nasce anche dall’esperienza di Andrea degl’Innocenti, giovane autore del libro “Islanda chiama Italia” (edizioni Arianna) in cui l’autore ha raccontato la positiva esperienza islandese per uscire dalla crisi e da una fase di stallo.

“­C’è un’Italia di cui nessuno parla e che noi vogliamo raccontare sviluppando un portale su base regionale che racconti e metta in rete realtà, contribuendo a rendere visibile e mettere a sistema quest’Italia che cambia e che in gran parte è già cambiata – aggiunge Andrea degl’Innocenti. E’ in questo momento che abbiamo bisogno del vostro “Sì!”, dell’adesione ideale e fattiva a questo ambizioso ma concreto progetto di cambiamento per far uscire dal silenzio questa parte del Paese e farla conoscere a tutti”.

Il portale, strutturato su base regionale, includerà contenuti a carattere giornalistico, schede di formazione, strumenti per incontrarsi sul territorio. Sarà uno strumento che permette di facilitare e coordinare l’incontro e lo scambio tra le realtà territoriali, contribuendo alla circolazione autonoma di saperi e alla costruzione di partnership. Tutti i contenuti saranno mirati alla diffusione di visioni ma soprattutto alla condivisione di pratiche e strumenti, nonché a rendere pubbliche le realtà che sui territori si stanno muovendo per un cambiamento sociale basato sulla riduzione dei consumi, sul riciclo e sul riuso dei materiali, sulla diminuzione dell’impronta ecologica, sulla finanza etica, sulla ridefinizione della politica, delle relazioni e dell’economia, sulla valorizzazione dell’autoproduzione, della condivisione, della riconquista del tempo per sé e per ciò che è comune.

Ad accompagnare il viaggio di Daniel Tarozzi e Andrea degl’Innocenti saranno anche i membri dello staff de “L’Italia che Cambia” che si alterneranno nelle varie tappe. Tutto il tour sarà documentato da video-maker che riprenderanno gli incontri quotidiani organizzati in collaborazione con le realtà più attive.

Dai il tuo sostegno al progetto su: www.eppela.com
C’è un’Italia che agisce e reagisce seguila su www.italiachecambia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *