Ritorno alla tradizione

Sostenibile.com Fiaccole di NataleSul Monte Amiata in occasione delle prossime feste, ritornano a risplendere le “fiaccole di Natale” di Abbadia San Salvatore. Dal 6 dicembre al 6 gennaio, infatti, lo splendido borgo medievale nelle Terre di Siena, sarà protagonista e ospiterà la tradizionale rassegna natalizia di eventi, appuntamenti enogastronomici, sportivi e culturali alla riscoperta del territorio e che avrà il suo culmine nella notte di Natale con la tradizionale accensione della “fiaccole”.

Come da tradizione millenaria, tradizione che affonda le sue radici nella storia della città amiatina, a partire dal 6 dicembre le vie del centro si animeranno di attività e nel centro storico si cominceranno a costruire le cataste di legna da bruciare la notte del 24 dicembre, dando così ufficialmente il via ad un mese di iniziative con giochi tradizionali, degustazioni e musica a fare da trait d’union.

Gli appuntamenti saranno come di consuetudine nel segno delle eccellenze del territorio con un occhio di riguardo alla sostenibilità. Ecco allora il tradizionale Torneo di Panforte, che avrà luogo lunedì 8 dicembre davanti al Palazzo Comunale, con i Terzieri Fabbri, Maggiore, Borgo ed il Rione Convento a sfidarsi, o la classica “disfida dell’olio”, domenica 14 dicembre, in piazza Santa Croce.

“L’olio mio è meglio del tuo”, è un’antica simpatica competizione tra produttori privati di olio di Abbadia San Salvatore, che come di consueto, vedrà gli abitanti del borgo partecipare ciascuno con il proprio olio, infine una commissione “popolare” di assaggiatori selezionerà i migliori 10 e, tra questi, una giuria di esperti decreterà l’annuale vincitore. A margine dell’iniziativa, si terrà poi un convegno finale sull’olio e la sua produzione.

Ma il Natale in questa parte delle Terre di Siena significa anche immergersi nella natura e respirare la storia del versante senese del Monte Amiata.

Qui  si potrà prendere parte alle tantissime iniziative dedicate al trekking e alle ciaspolate, oppure partecipare alle visite guidate nella Miniera di Abbadia San Salvatore (sul sito www.fiaccoledinatale.it si può consultare il calendario completo degli appuntamenti).

E se, tornando in paese, si volesse cedere di nuovo alle lusinghe dell’enogastronomia locale, c’è la kermesse “La tradizione a tavola”, che per tutto il mese renderà possibile gustare nei ristoranti di Abbadia San Salvatore alcuni piatti della tradizione culinaria amiatina, come i famosi crostini con il cavolo, tagliatini coi ceci, baccalà con le patate, lumacci in umido e la torta ricciolina. E ovviamente funghi e castagne, che qui hanno il loro luogo d’eccellenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *