Orange Fiber: agrumi per il tessile

Sostenibile.com orange fiberArticolo di Camilla Munno

Oggi vi presentiamo Orange Fiber, una start up innovativa e sostenibile, nata nel 2014 nata dall’incontro di una designer di moda sostenibile, Adriana Santanocito, ed un’esperta di marketing e comunicazione della sostenibilità sociale,

Enrica Arena, con l’obiettivo di creare tessuti ed abbigliamento dagli scarti delle arance, tema delicato nell’industria agrumicola che non hai mai sfruttato i resti della sua produzione.

Un progetto decollato da un paio di anni, nato dall’idea di una tesi sulla sostenibilità tessile che prevedeva appunto il riutilizzo di oltre 700000 tonnellate di scarto dell’industria agrumicola italiana. Grazie alle nanotecnologie il processo prevede il fissaggio degli oli essenziali degli agrumi nei tessuti, il tutto è stato brevettato anche grazie alla collaborazione col Politecnico di Milano, una soluzione unica mai sperimentata.

Il primo prototipo realizzato univa il filato di acetato di agrumi alla seta ed è stato lanciato nelle varianti raso rosa tinta unita e pizzo. Il problema consiste nella microincampsulazione degli oli che purtroppo dopo una decina di lavaggi perde il suo valore benefico. Per questo le fondatrici del progetto stanno avviando campagne di crowfunding per finanziare la ricerca e lo sviluppo di tecniche che fissino queste microcapsule nei tessuti e ne prolunghino la vita.

Il progetto è stato anche presentato lo scorso anno a Gamma Donna, salone dell’imprenditoria femminile e giovanile. Sono filati innovativi e vitaminici dagli agrumi con l’obiettivo di creare un tessuto sostenibile e cosmetico utilizzabile dai grandi brand della moda, che rivoluzioni un po’ la produzione tessile con uno sguardo al recupero.

Una piccola idea per il futuro, vestirsi con gli scarti di arance, tessuti ecosostenibili ed ipertecnologici, all’avanguardia ma allo stesso tempo complici con lo sviluppo di soluzioni alternative e riciclo.

Gli scarti come motore della moda, prodotti a cui viene data nuova vita offrendo le proprietà benefiche delle vitamine A, E e C, un nuovo tessuto che da benefici fisici e ambientali.

Un sogno diventato realtà che ha fatto della sostenibilità un credo ed un’innovazione sociale

3 commenti su “Orange Fiber: agrumi per il tessile

  1. diego.parimbelli@gmail.com'Diego

    Purtroppo però c’è un’imprecisione, Un sogno che non stà diventando realtà perchè al momento è ancora un progetto e nessun prodotto o tessuto è ancora disponibile.

    Rispondi
  2. enricaarena@orangefiber.it'Enrica

    Salve Diego, sono Enrica di Orange Fiber. Abbiamo già presentato il prototipo del filato e del tessuto lo scorso settembre in occasione della Vogue Fashion Night Out e la prima fase dell’industrializzazione del prodotto è già iniziata. Stiamo lavorando affinché entro la fine di quest’anno il nostro tessuto sia disponibile sul mercato, ma le incognite di un processo innovativo come il nostro sono molte. Vogliamo assicurarci che il prodotto che sarà indossato sia della qualità migliore possibile.

    Rispondi
  3. Camilla

    Direi un progetto in divenire che sta studiando tecniche innovative per migliorare e potersi effettivamente concretizzare inserendosi nel mercato

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *