Mousse furbetta al gianduja

Sostenibile.com mousse giandojaRicetta di Nilli

Ho preparato questa mousse al gianduja stanotte, dopo l’ora delle streghe, perché avevamo un “leggero languorino” di qualcosa di dolce… Ma di certo non volevamo appesantirci!

Il segreto è subito svelato: è fatta con i fagioli cannellini!!!

E’ fantastica perché: è VE LO CI S SI MA, è leggera e ottima per chi segue una dieta (nasce per chi segue il mitico Fuhrman!)…… E’ davvero golosa!!!

Io ero molto scettica, ma mi sono dovuta ricredere e me la sono sbafata con gusto!!!!

Cosa ci serve per due abbondanti porzioni:

una scatola di cannellini / 230 gr di cannellini cotti
cacao amaro quanto basta
3 datteri
una manciata di nocciole tostate
poco latte vegetale
un cucchiaio di sciroppo di agave (facoltativo)

Come si prepara:

in un contenitore alto anzitutto si tritano le nocciole (io col frullatore ad immersione) fino a renderle polvere, quindi si aggiungono i datteri privati del nocciolo e si continua a frullare.
Se usate i fagioli già pronti, sciacquateli almeno 3/4 minuti sotto l’acqua corrente: quindi aggiungeteli continuando a frullare.

Adesso è il momento per il cacao (io ne ho messi 5 cucchiai abbondanti), quindi dopo aver abbandonato il frullatore ad immersione per un cucchiaio, aggiungere un po’ di latte vegetale (io di soya) per rendere la mousse ancora più cremosa e mescolare energicamente.

A discapito della dieta, ho aggiunto due cucchiai di sciroppo d’agave: ha reso la mousse di un colore più intenso e lucido ed ovviamente l’ha resa quel poco poco più dolce che a mio gusto ci voleva!

La mousse è pronta: trasferitela in ciotoline e spolverate con cacao amaro, aggiungendo qualche nocciolo tostata per la decorazione!

La ricetta da cui ho preso spunto l’ho trovata su vegano nostrano, grazie Primula!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *