Accendiamo il Sole

Sostenibile.com soleOggi vi raccontiamo di un progetto che può dimostrare che un futuro verde e di pace è possibile:

Il progetto si chiama accendiamo il Sole ed è un’iniziativa di crowdfunding lanciata da Greenpeace Italia in occasione del 30° compleanno. Perché per noi, il regalo più bello è continuare ad agire insieme e dimostrare che uniti possiamo rendere effettivo il cambiamento. 

In poche settimane bisogna raccogliere 30 mila euro per finanziare l’installazione di un impianto fotovoltaico a Lampedusa, una delle piccole isole italiane che nonostante siano ricche di sole e di vento, producono ancora la loro energia dal petrolio.

Una fonte energetica non solo inquinante, ma anche molto costosa: la paghiamo tutti noi in bolletta con oltre 60 milioni di euro l’anno.

Lampedusa è una delle piccole isole italiane non connesse alla rete elettrica nazionale e produce energia elettrica quasi completamente dal petrolio. Una fonte non solo inquinante, ma anche molto costosa: l’energia così prodotta in questi paradisi mediterranei viene pagata da tutti noi in bolletta, con oltre 60 milioni di euro l’anno.

Lo scorso anno è stata concessa l’autorizzazione a installare un impianto fotovoltaico da 40kW sull’edificio del Comune di Lampedusa. Ma per superare tutti gli ostacoli burocratici sono passati oltre 12 mesi e nel frattempo il bando per accedere ai fondi che avrebbero dovuto finanziare il progetto è scaduto. Una vera beffa.

Greenpeace vuole intervenire per sbloccare questa assurda situazione e regalare energia pulita a tutti gli abitanti di Lampedusa!

Installare questo impianto permetterebbe al Comune di risparmiare complessivamente quasi 200 mila euro, soldi che potranno essere utilizzati a vantaggio dei cittadini, per una Lampedusa più efficiente e pulita, un modello di isola 100% rinnovabile. Inoltre, eviteremo l’emissione di 300 tonnellate di CO2, l’equivalente di 1.091.000 km percorsi da un veicolo.

Grazie a questo progetto:

  • Sarà possibile puntare i riflettori sul paradosso energetico del nostro paese, dove invece di facilitare il cammino verso un futuro 100% rinnovabile, lo si ostacola con burocrazia, poca informazione ai cittadini, scarsa lungimiranza;
  • Il Comune di Lampedusa risparmierà circa 200 mila euro, che potranno essere usati per rendere l’isola più verde ed efficiente, un esempio di rivoluzione energetica possibile
  • Si eviterà l’emissione di 300 tonnellate di CO2, l’equivalente di 1.091.000 km percorsi da un veicolo

Per maggiori informazioni e donare si può fare riferimento a questo link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *