Piovra al… Cucchiaio!

Sostenibile.com la piovra di HalloweenRicetta di Nilli

L’avvicinarsi di questo 31 ottobre ha scatenato nuove ricette per coinvolgere e stupire grandi e piccini..

La mia preferita è questa: semplicissima e di sicuro effetto! Io la propongo in versione salata ma ovviamente volendo si può prestare anche come dolce.


Cosa ci serve per 4 persone:
un rotolo di pasta sfoglia
un pezzo di zucca
2 porri
un paio di olive nere
rosmarino

Come si prepara:

Ricavare dalla sfoglia dei cerchi, due per ogni “commensale”: ci serviranno come “fondo” e come “cappello”. Con delicatezza, dopo aver unto le cocottine con olio di semi di girasole, poniamo il dischetto di sfoglia e facciamolo aderire bene ai bordi, quindi bucherelliamolo con una forchetta.

Nel frattempo in una padella con olio extra vergine di oliva e rosmarino stufare la zucca tagliata a pezzettoni con i due porri tagliati a striscioline. Una volta pronto, salare, aggiungere poca noce moscata e lasciar raffreddare.

Passiamo ad assemblare le piovre: sul fondo dove è steso il cerchio di sfoglia, adagiare un paio di cucchiaiate di composto di zucca e porri, quindi ripiegare su sè stessi i bordi e con la pasta sfoglia avanzata creare delle striscioline che diverranno le zampette della piovra.

Posizionare adesso le striscioline e quindi il secondo dischetto: adesso è il momento degli “occhi” ricavati dalle olive nere tagliate a fettine.

In forno a 220°, fino a che le zampette non sono ben colorite… Servite calde!!!



Questo articolo è stato pubblicato in Alimentazione e Ricette e taggato come , , il da
Una foto di Nilli

Informazioni su Nilli

Dalla Toscana con furore, Nilli si è laureata in Giurisprudenza all’Università degli studi di Pisa con una tesi sui diritti degli animali in ambito alimentare: ha da sempre a cuore la tematica della tutela ambientale e dell’alimentazione sana e sostenibile che sviluppa nella sua cucina tradizionale ma creativa. Inizia a cucinare appena riesce a stare in piedi: ad oggi crea ricette semplici, golose e sfiziose, che propone sul blog, in radio, sui social network. Inoltre si occupa di eventi, locali, comunicazione e living.

| lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *