Architettura sostenibile

Sostenibile.com casaQuando si parla di architettura e materiali ecosostenibili le reazioni possibili sono due: o si è entusiasti al pensiero di avere delle case progettate secondo i principi della bioarchitettura oppure si è scettici, magari perché si pensa che sia qualcosa di “precario” e poco sicuro. Beh, non è proprio così! Vediamo perché

Oggi l’architettura moderna sta recuperando molto dalla tradizione materiali sostenibili e la cosa curiosa e forse più innovativa nella sua semplicità sta nel fatto che si tratta di materiali costruttivi che risalgono all’antichità e che oggi vengono coniugati alle esigenze della casa moderna. 

Vediamo brevemente quali sono!

Il legno

Dopo essere stato quasi abbandonato durante il secolo scorso, il legno oggi viene riscoperto come grande materiale ecosostenibile da costruzione per le case in legno, ma non solo. I vantaggi che presenta il legno sono tanti: 

  • Leggero
  • Fonoassorbente
  • Protegge dall’inquinamento atmosferico ed elettromagnetico
  • Economico
  • Antisismico
  • Di veloce installazione

Pensate un po’: una casa in legno può essere realizzata dai 2 ai 6 mesi a seconda dei piani e della metratura.

Il bambù

Lo sapevate che il bambù è il materiale costruttivo ecosostenibile più resistente tra  le essenze vegetali? I suoi pregi sono molteplici: 

  • leggero
  • flessibile
  • duttile
  • variegato dal punto di vista estetico 

Inoltre si presta ad essere usato sia come materiale strutturale sia come materiale di finitura. Oltre ad essere impiegato molto per la realizzazione degli arredi.
La validità di questo materiale è confermata da un programma della Comunità Europea che sta finanziando un progetto cinese che prevede l’impiego del bambù per la ricostruzione degli alloggi nella provincia di Sichuan, ad alto rischio sismico. Infatti grazie alla sua flessibilità il bambù è un ottimo materiale antisismico. 

La paglia

Confessate, se qualcuno vi dicesse che la paglia è un materiale ecosostenibile con cui si costruiscono edifici pensereste a edifici tutt’altro che sicuri! Invece sarete sorpresi nello scoprire che l’impiego della paglia consente di ottenere ambienti salubri e naturali, privi di quegli inquinanti che normalmente troviamo nelle nostre case.

Si tratta di un materiale molto economico sia per quanto riguarda la materia prima sia per quel che riguarda i costi della manodopera che necessita di operai ovviamente istruiti ma non specializzati.
In più i costi di gestione di edifici realizzati in paglia sono molto vantaggiosi e in certi casi possono essere anche azzerati quando si progettano case seguendo i principi bioclimatici.

Un ultimo pregio di questo materiale è che si presta all’auto costruzione. Su YouTube ci sono molti video che mostrano persone che hanno deciso di costruire la propria casa utilizzando la paglia. 

Colori minerali per pareti

Cambiare il colore alle pareti di casa è il modo più veloce per dare dare un tocco di novità agli ambienti e per di più si fa anche con un minimo sforzo (sia economico che fisico). Ma… perché non scegliere delle vernici ecocompatibili? I colori naturali sono lavabili, privi di sostanze chimiche tossiche, ipoallergenici e permeabili, vale a dire che non consentono la formazione di muffe e batteri e inoltre assorbono l’anidride carbonica.

Fibra di cellulosa

I fiocchi di fibra di cellulosa si ottengono da carta di giornali vecchi e vengono inseriti nelle intercapedini del tetto o delle pareti di strutture in muratura o in legno. La fibra di cellulosa è un ottimo materiale isolante termico ed acustico e permette una notevole riduzione delle spese di riscaldamento e raffreddamento, inoltre ha il pregio di essere traspirante e di assorbire assorbire umidità dall’ambiente e cederla poi successivamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *