PlumCake banane e carote con grano saraceno

Sostenibile.com PlumCake banane e caroteRicetta di Nilli

Questo plumcake è un dolce che si presta benissimo per la prima colazione: è energetico ma non pesante, soffice, ottimo da inzuppare in caffelatte, orzo, tè.. etc etc!

Come si vede in foto, è un dolce da condividere in famiglia! (la mia mamma di sfondo!) Rimane buono anche per qualche giorno… Se ci arriva!


Cosa ci serve:
250 gr yogurt di soya (circa 2 vasetti)
150 gr di zucchero di canna
150 gr di carote
150 ml latte vegetale
150 ml olio di girasole
2 banane
200 gr farina
100 gr farina di grano saraceno
100 gr di fecola di patate
un cucchiaino di vaniglia
mezza bustina di lievito
solito pizzico di sale
mezzo bicchiere da caffè di brandy (facoltativo)
Come si prepara:
Mescolare lo yogurt con lo zucchero di canna, quindi aggiungere le carote grattugiate, le banane frullate e il latte, amalgamando per bene il composto.
Aggiungere quindi le farine, il sale, la vaniglia, il lievito, aiutandovi con un mestolo di legno: quindi anche l’olio di semi e il brandy. L’utilizzo del Brandy è facoltativo: dona al dolce un sapore delizioso perdendo del tutto la nota alcolica, ma si può omettere se non gradito.

Accendete il forno a 200°: riempire lo stampo per 3/4 ed infornate per una buon mezz’ora.. Vale la prova stecchino!!!!!

Ottimo con tè e tisane, servito tiepido con marmellata è il TOP!



Questo articolo è stato pubblicato in Alimentazione e Ricette e taggato come , , , il da
Una foto di Nilli

Informazioni su Nilli

Dalla Toscana con furore, Nilli si è laureata in Giurisprudenza all’Università degli studi di Pisa con una tesi sui diritti degli animali in ambito alimentare: ha da sempre a cuore la tematica della tutela ambientale e dell’alimentazione sana e sostenibile che sviluppa nella sua cucina tradizionale ma creativa. Inizia a cucinare appena riesce a stare in piedi: ad oggi crea ricette semplici, golose e sfiziose, che propone sul blog, in radio, sui social network. Inoltre si occupa di eventi, locali, comunicazione e living.

| lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *