Archivi autore: lucasos

Perché non costruire una casa in legno?

Sostenibile.com casa in legnoNon è un ritorno al passato quanto una riscoperta. Parliamo delle case di legno. Ad oggi in Italia ci sono oltre 250 le imprese che costruiscono strutture in legno, materiale che si sta sempre più confermando come il “nuovo” materiale da costruzione: naturale, inesauribile, ecologico e a costo contenuto.

Questi sono alcuni dei dati che sono emersi da diverse indagini recentemente condotte, infatti, tra il pubblico, i due elementi che stanno facendo riscoprire il legno come materiale da costruzione, sono stati: da una parte il rinnovato interesse per le rinnovabili, che hanno introdotto il concetto di risparmio energetico, tema senz’altro attuale e molto in voga, e dall’altro la nuova sensibilità verso le costruzioni ecosostenibili, questi due fattori stanno contribuendo a modificare anche la struttura del mercato immobiliare.

Continua a leggere

Un futuro 100% rinnovabile

Sono 11,9 milioni gli edifici residenziali in Italia – il 79,3% degli edifici totali – con 30,6 milioni di abitazioni. Di questi oltre 2 milioni si trovano in uno stato di conservazione mediocre o pessimo e rappresentano il 16,8% del totale. Parte di questi edifici, oltre 145mila si trovano nella Regione Piemonte e rappresentano il 15,4% del patrimonio edilizio abitativo della regione. Altro dato interessante che riguarda il patrimonio edilizio è quello rappresentato dai edifici residenziali non occupati che arrivano, superando la media nazionale, al 21,5% del totale nel 2011.

Questi i numeri dell’ISTAT e del Cresme di un patrimonio edilizio da riqualificare, con azioni di innovazione ambientale, efficientamento energetico, a cui si rivolge la nuova campagna “un altro modo di vivere il condominio”, che vuole sensibilizzare cittadini, amministrazioni e costruttori sull’importanza di un nuovo modello di vivere e progettare i condomini e i suoi spazi e sulle modalità di abbattere i costi in bolletta, anche grazie alle agevolazioni fiscali previste dallo Stato.

Continua a leggere

Cos’è un termovalorizzatore e come funziona

Articolo di Silvia Magnetti

Cos’è un termovalorizzatore e come funziona? Qual è il modo più corretto e razionale di gestire i rifiuti solidi urbani? Quanto i torinesi sono informati sulla gestione dei loro rifiuti nel comune in cui vivono? A queste e ad altre domande, il Coordinamento Rifiutizero di Torino sta cercando di dare risposte chiare e corrette. L’amministrazione del comune di Torino ha infatti in questi anni deciso di affrontare la questione immondizia scegliendo la strada dell’incenerimento.

Alle porte della città è stato realizzato un impianto di incenerimento costato circa 500 milioni di euro e che (nonostante le promesse fatte) è stato recentemente venduto dal comune di Torino ad una ditta privata (Iren) che detiene la maggioranza delle quote di TRM e che (insieme alle banche che hanno fornito il credito all’opera) siederà nel consiglio di amministrazione. (Tra l’altro è proprio di questi giorno la decisione del comune di Torino di non rifornirsi di energia da Iren in quanto economicamente non conveniente).

Continua a leggere

Guardaroba ecologico in festa

Sostenibile.com swapArticolo di Carla

Sai che in Italia il consumo di abiti e di accessori è di circa 14 kg a persona, ogni anno? Purtroppo però la raccolta differenziata è di appena 1,5 kg ciascuno. Questo dato si può e si deve  migliorare, soprattutto perché il 95 % dei tessuti che finiscono in discarica potrebbe essere riciclato.

Ecco il dunque un buon proposito, dare una svolta “eco” all’armadio, riducendo gli sprechi e, meraviglia, scoprendo che si possono avere tantissime cose carine in più da indossare.

Continua a leggere

Torino rinuncia alle cannucce di plastica

Da Torino arrivano le prime adesioni alla campagna lanciata da Marevivo #EcoCannucce #Strawfree che sul capoluogo piemontese ha collaborato in sinergia con l’Associazione Culturale Laboratorio Zip + nell’ambito del progetto “Salottino Urbano” diffondendo l’appello #RinunciaAllaCannuccia.

Torino si è dimostrata una città molto attenta. Grazie alla collaborazione con Laboratorio Zip + – spiega Raffaella Giugni, consigliere di Marevivo – è stato possibile ottenere le prime adesioni a livello locale. Crediamo infatti che questa campagna sebbene nazionale, o meglio internazionale, debba insistere sulle realtà territoriali in grado di sensibilizzare i cittadini e spingere gli esercenti ad aderire.

Considerato l’interesse della città, e l’impegno della sindaca Chiara Appendino per la tutela ambientale le lanciamo l’appello affinché Torino diventi una città “plastic free”».

Continua a leggere

Pulizie di Pasqua per dimagrire!

Sostenibile.com pulizie Pasqua* articolo di Sara Campolonghi

Forse penserete che le ben note e temute pulizie di Pasqua possano aiutare a dimagrire perché ci fanno muovere di più… e mettere ordine a fondo la casa è sicuramente un modo utile per mantenersi attivi e in forma senza andare in palestra e vivere in un ambiente più confortevole, quindi ben venga.

Ma non è solo questo! Un recente studio scientifico infatti suggerisce che uno dei motivi alla base della continua voglia di mangiare qualcosa (anche se non si ha davvero fame) possa essere una cucina sporca e disordinata. Questo studio pone l’attenzione sull’importanza dell’ambiente e di quanto gli stimoli esterni possano influenzare le nostre scelte alimentari in modo inconsapevole, specialmente in fatto di cibo.

Continua a leggere

Treno Verde

Lo storico treno verde di Legambiente il 19 e il 20 marzo sarà a Vercelli, per chiedere all’Europa obiettivi più stringenti e sfidanti nel Pacchetto Energia e Clima 2030, ancora in fase di discussione, e all’Italia di svolgere un ruolo da leader sul clima, con politiche più ambiziose, per dare maggiore concretezza e solidità al cambiamento già in atto per traghettare il nostro Paese verso la totale decarbonizzazione del proprio sistema energetico.

L’inaugurazione della tappa piemontese con il taglio del nastro sarà alle ore 10,30 al binario 1 della Stazione centrale di Vercelli. Saranno presenti Laura Brambilla, portavoce Treno Verde, Fabio Dovana, Presidente Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, Gian Piero Godio, Presidente del circolo Legambiente del Vercellese, Maura Forte, Sindaco di Vercelli, Carlo Riva Vercellotti, Presidente Provincia di Vercelli, Anna Rigazio, Sindaco di Cigliano (VC), Andrea Chemello, Sindaco di Tronzano (VC), Alessandro Portinaro, Sindaco di Trino (VC),Francesca Raciti, Direttrice regionale trasporti Trenitalia.

Continua a leggere

230 giovani per il Po

Acque inquinate, sponde cementificate, discariche a cielo aperto. E’ così che troppo spesso si presentano il Po e i suoi affluenti. Una grossa pattumiera piuttosto che un bene insostituibile dal punto di vista naturalistico, una risorsa ecosistemica ed economica per il nostro territorio.

E’ da questa considerazione che nasce VisPO – Volunteer Initiative for a Sustainable Po, il progetto che per 3 anni coinvolgerà 230 volontari tra i 18 e i 30 anni in azioni di pulizia e valorizzazione delle sponde del Po e dei suoi affluenti in territorio piemontese. Un’esperienza di volontariato e apprendimento per giovani under 30 promossa da Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, in partnership con Arpa Piemonte e European Research Institute, presentata questa mattina a Torino presso la Società Canottieri Armida.

Continua a leggere