Archivi tag: Anticasartoriaerrante

L’abito, un veicolo d’informazione. Non uno status

 

 E da oggi anche i temi di carattere sociale avranno un loro specifico spazio sul blog. Andare in giro per Torino, ma non solo, a raccontare le storie di chi con le sue scelte quotidiane, o quelle imposte da altri, modifica le nostre relazioni e il modo di vivere gli spazi che abitiamo.

 

Articolo di Chiara Paolillo

 

Foto di Antonis Lamnatos

Una macchina da cucire attaccata a un generatore. Inizia così il lato B dell’esperienza lavorativa di Sara Conforti. Alle spalle una carriera avviata nel mondo dell’arte e della moda, davanti a sé l’Anticasartoriaerrante. Questo il nome del suo progetto, nato tre anni fa in vicolo Carpanini, al Balôn.

«Quando ho acceso il generatore e le prime persone si sono avvicinate non ho più dovuto spiegare nulla – riporta alla mente – In un paio d’ore avevo il tavolo pieno di abiti da riparare. La gente andava a comprare vestiti usati che avevano qualche difetto e li portavano a me per aggiustarli».

Non si tratta soltanto di riparazioni sartoriali ma di una problematica sociale che passa attraverso l’abito. «La mia idea parte dal voler smantellare quel sistema legato all’acquisto compulsivo, alla nevrosi dello shopping. Il mio progetto vuole promuovere un modello di vestire più sostenibile. L’abito è un veicolo d’informazione, non uno status».

Questi gli obiettivi del lavoro che Sara vive ormai Continua a leggere