Archivi tag: Casa del quartiere

Casa del Quartiere for president!

 

 

cheFare è la piattaforma ideata dall’associazione culturale Doppiozero che “passa dalle idee ai fatti”: uno spazio che permette alle imprese sociali profit e non profit di realizzare il proprio progetto, inducendo a fare rete e attivare network territoriali.

Tra il 24 settembre ed il 3 novembre 2012 cheFare ha raccolto con un bando oltre 500 progetti di innovazione culturale, analizzati da un team di esperti per far emergere quelli che meglio rispondono alle caratteristiche ricercate: collaborazione e co-produzione; innovazione; scalabilità e riproducibilità; sostenibilità economica nel tempo; equità economica e contrattuale; impatto sociale positivo; tecnologie opensource e impiego di licenze Creative Commons; capacità di comunicazione.

I progetti selezionati sono ora su questo sito per essere votati dal pubblico fino al 13 gennaio 2013. Gli utenti hanno anche la possibilità di finanziare i progetti preferiti, sostenendoli tramite crowdfunding con Eppela, mentre i proponenti hanno modo di auto-narrarsi attraverso l’uso della piattaforma per l’informazione partecipativa Timu. I primi cinque classificati saranno valutati da una giuria, composta da personalità del mondo della cultura, che eleggerà il vincitore il 29 gennaio 2013.

Fra i 32 progetti che hanno passato la prima selezione, c’è La Casa del Quartiere di San Salvario!

In caso di vittoria, il premio verrà utilizzato per sostenere progetti culturali realizzati da associazioni presso la Casa.

Votare è semplice, basta andare a questo link e registrarsi.

 

Serata a favore della Biblioteca Shahrazàd

 

Foto di Betbele

Si è svolta ieri sera, venerdì 5 ottobre 2012, presso la Casa del Quartiere di via Morgari 14 a Torino, una serata dal titolo Semi di sapere, coltivare cultura dedicata alla Biblioteca Shahrazàd. La biblioteca da alcuni anni è attiva sul territorio di San Salvario ed è gestita da alcune associazioni di Torino che applicano un modello innovativo di gestione.
Purtroppo la biblioteca è da anni a rischio chiusura a causa dei tanti tagli che l’amministrazione pubblica sta portando avanti. Tuttavia, è sempre stata battagliera nel difendere la sua esistenza, supportata dai tanti cittadini che negli anni si sono schierati al suo fianco.

Mai come quest’anno la biblioteca sta rischiando di essere chiusa e, per questo motivo, le associazioni che la gestiscono in collaborazione con la Casa del Quartiere hanno organizzato un aperitivo a suo favore invitando i cittadini a partecipare per dare un forte segnale alle istituzioni.
La serata si è svolta all’insegna dell’allegria e del divertimento, con un pizzico di paura per la triste situazione. Sul palco si sono alternati alcuni amici trai i quali Amara Lakhous, Andrea Bajani, Alessandra Montrucchio, Sara Marconi, Paolo Ferrero, Demetrio Paolin, Hamid Ziarati, Younis Tawfik, Augusto Montaruli, Patrizia Varetto, Maria Antonietta Maccioccu,  Mario Bianco, che hanno raccontato il loro rapporto con le biblioteche e i loro ricordi. Inoltre, ricordiamo il reading di poesie di Guido Catalano, accompagnato in musica da Federico Sirianni. La serata è proseguita con balli e musica dei Terminal traghetti.

Tutti i proventi che sono stati ricavati dalla serata saranno utilizzati per la gestione della biblioteca, e a breve sarà data comunicazione dell’importo ricavato sul sito della Biblioteca.
Rivendicando fortemente il significato della presenza di una biblioteca in un quartiere come punto di divulgazione, cultura e incontro tra i popoli, per la valenza sociale che ne consegue. A tal proposito, vi vogliamo segnalare la bella mail che hanno ricevuto i volontari della biblioteca da parte di una loro lettrice, e che hanno pubblicato sul loro sito. Mail che potete leggere cliccando su questo link.