Archivi tag: clima

Coalizione Clima

sostenibile-com-coalizione-climaLa Coalizione Clima dopo il successo del Twitterstorm, in occasione dell’entrata in vigore dell’#AccordodiParigi passa dalla mobilitazione virtuale a quella nelle piazze. Il 6 novembre ha svolto una giornata di mobilitazione per informare la cittadinanza in vista della COP22, l’annuale conferenza sul clima che inizierà Lunedì 7 novembre a Marrakech, in Marocco.

Centinaia di volontari delle varie associazioni facenti parte della Coalizione Clima sono scesi nelle strade di molte città, tra cui Verona, Genova, Milano, Napoli, Pisa, Reggio Calabria, Ariccia (Rm), San Ferdinando di Puglia (FG), Carcagnano (Pr), Palermo, Venezia per informare dell’importanza di questo evento ma, soprattutto, dell’urgenza di passare dalle parole ai fatti.

Il 4 novembre è entrato ufficialmente in vigore, a tempo di record, l’accordo di Parigi che era stato firmato nel dicembre dello scorso anno nella capitale francese. È un’ottima notizia ma ora occorre innalzare le ambizioni per rispettare l’obiettivo di mantenere l’aumento di temperatura entro 1.5°C. Gli impegni oggi sul tavolo, infatti, proiettano il mondo verso un aumento superiore ai 3°C, con conseguenze irreversibili e devastanti.

Continua a leggere

Cop21

Sostenibile.com COP21L’accordo sul clima uscito dal summit di Parigi non scongiura l’impatto dei cambiamenti climatici sui paesi più poveri del pianeta. Sebbene, infatti, le potenze di tutto il mondo abbiamo trovato un comune terreno d’intesa, secondo Oxfam ben poco si è fatto per riuscire a cambiare le condizioni di vita delle persone più povere e vulnerabili, le più esposte a fenomeni come l’innalzamento del livello dei mari, alluvioni e siccità.

L’accordo rappresenta un significativo passo in avanti, tuttavia non appare sufficiente ad evitare un surriscaldamento globale inferiore ai 3°C entro il 2050, né stanzia risorse finanziarie sufficienti per l’adattamento al cambiamento climatico per i Paesi in via di sviluppo. Nonostante gli impegni assunti per la prima volta da oltre 190 Paesi per salvare il clima, le conclusioni del vertice non appaiono perciò all’altezza delle ambizioni che erano state dichiarate nei discorsi di apertura da parte dei leader di tutto il mondo.

Continua a leggere

Chi è più responsabile?

Sostenibile.com ambienteIl 10% della popolazione più ricca del pianeta è responsabile del 50% delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera, mentre la metà più povera della popolazione mondiale – circa 3,5 miliardi di persone – ne produce solo il 10%, pur essendo la prima vittima di alluvioni, siccità e altri cataclismi legati agli effetti dei cambiamenti climatici.

A denunciarlo è il nuovo rapporto di Oxfam “Disuguaglianza climatica”, che fornisce nuove stime e dati sui livelli di emissioni legati ai modelli di consumo dei cittadini nei paesi ricchi e poveri. Il rapporto è stato diffuso durante la Cop 21 in corso a Parigi.

Continua a leggere

In Marcia per il Clima

Sostenibile.com in marcia per l'ambienteI cambiamenti climatici sono un’emergenza da affrontare al più presto e che riguarda tutti noi. Ne sono ben convinti gli italiani, sempre più consapevoli e attenti ai temi ambientali.

Secondo una ricerca di Lorien Consulting e Legambiente per l’85% la lotta ai cambiamenti climatici deve essere un tema prioritario per la qualità della vita delle generazioni future e le principali priorità sulle quali occorre lavorare sono: ridurre il traffico motorizzato e quello di merci su gomma e pensare ad una riconversione della produzione di energia elettrica in rinnovabile. Tra i cittadini cresce anche l’attenzione sulla conferenza internazionale di Parigi che prenderà il via tra pochi giorni nella capitale francese, ancora scossa e segnata dagli attentati terroristici del 14 novembre.

Continua a leggere

Non basta aprire il frigorifero

Sostenibile.com ciboPer 800 milioni di persone nel mondo, nutrirsi è una difficoltà quotidiana. Ma cosa accadrebbe se, all’improvviso, questa sfida diventasse la nostra? “Hungry. A molti non basta aprire il frigorifero” è un’iniziativa promossa da Istituto Oikos Onlus, organizzazione no-profit che opera in Italia e nel mondo per la tutela delle risorse naturali e lo sviluppo sostenibile, per informare e sensibilizzare la cittadinanza sul tema dell’accesso al cibo. Continua a leggere

A qualcuno piace caldo

Sostenibile.com a qualcuno piace caldoLa responsabilità umana rispetto ai cambiamenti climatici registrati negli ultimi decenni è un dato di fatto per la comunità scientifica. Nonostante questo, l’ampia diffusione di argomentazioni senza fondamenta certe, a volte vere e proprie leggende metropolitane che negano l’esistenza delle variazioni climatiche, fa sì che la percezione pubblica delle sue cause non stia progredendo di pari passo con la crescita del problema.

Per riflettere su questa questione, Istituto Oikos Onlus, in collaborazione con Oxfam Italia, presenta mercoledì 22 aprile lo spettacolo A QUALCUNO PIACE CALDO – Prendere (quasi) sul serio il clima che cambia. L’evento, che andrà in scena all’Auditorium di via Valvassori Peroni 56 a Milano, unisce il racconto scientifico dei cambiamenti climatici alla proiezione di immagini, video, brevi spezzoni di film, grafici e riflessioni ironiche sullo strano modo in cui i mezzi di comunicazione affrontano questo problema.

Continua a leggere

Dalla crisi all’opportunità

Sostenibile.com ambienteIl WWF nella sua relazione annuale lancia l’allarme nel momento in cui i ministri economici e finanziari dei 28 paesi europei si incontrano a Bruxelles per concordare il nuovo Fondo europeo di 315 milirdi di euro per gli investimenti strategici (EFSI) proposto dal Presidente Juncker per incrementare l’attività economica e la creazione di posti di lavoro.

In linea con i risultati chiave dell’Agenzia europea dell’ambiente (SEE) e del rapporto ambiente recentemente presentato, il rapporto del WWF mostra che l’emergente disastro ecologico che sta prr presentarsi in Europa è molto più pericoloso dell’attuale crisi economica.

Continua a leggere

Pensa il clima

Sostenibile.com Pensa il climaNell’ambito del progetto Cambia il clima, Istituto Oikos lancia il contest “Pensa il clima: progettare e comunicare la sostenibilità a scuola”, con lo scopo di stimolare l’attenzione degli studenti e della cittadinanza sui temi legati all’educazione ambientale e incoraggiare comportamenti di consumo responsabili.

Il concorso, dedicato alle scuole secondarie di secondo grado italiane, consiste nel proporre una campagna di sensibilizzazione sul legame tra cambiamenti climatici e produzione alimentare.

Continua a leggere

People’s Climate March

Sostenibile.com PCMlargestmarchSi è svolta il 21 settembre in 3.000 città del mondo la più grande mobilitazione globale per il clima della storia.

In attesa del Climate Summit, l’incontro d’emergenza dell’ONU voluto da Ban Ki-Moon per discutere del problema del cambiamento climatico società civile, che si terrà oggi a New York, ambientalisti, movimenti e semplici cittadini si sono mobilitati domenica 21 settembre. Il messaggio è chiaro: le Nazioni devono agire subito per affrontare il cambiamento del clima. Prima che sia troppo tardi.

Continua a leggere

G7 o G8?

Sostenibile.com energie alternativeL’assenza della Russia dal vertice del G8, “declassato” quindi a G7 è un serio campanello d’allarme per l’Europa. Per effetto dei gravi disordini politici nei Paesi confinanti, il vecchio Continente rischia di subire una crisi dei prezzi dell’energia, proprio mentre gli effetti del cambiamento climatico rischiano di provocare un aumento dei prezzi alimentari.

Continua a leggere