Archivi tag: Legambiente

#scoprimievivimi il contest fotografico

Sostenibile.com scoprimi e vivimiC’è tempo fino al 9 novembre per partecipare al concorso fotografico #scoprimievivimi sul turismo sostenibile lanciato da Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta. L’obiettivo del contest è far scoprire attraverso gli scatti dei partecipanti i più bei luoghi, presidi naturali, artistici e culturali del territorio piemontese e valdostano.

Ai partecipanti viene chiesto di condividere le proprie foto sui social network dell’associazione con l’hashtag #scoprimievivimi. In palio, per il primo classificato, una notte per due persone in una struttura con il marchio “Turismo, Bellezza, Natura” di Legambiente.

Continua a leggere

Puliamo il mondo, gli appuntamenti del Piemonte e della Valle d’Aosta

Sostenibile.com puliamo il mondoE’ ai blocchi di partenza il lungo week-end di Puliamo il Mondo, la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai ed in programma il 26, 27 e 28 settembre. In Piemonte e Valle d’Aosta sono previste oltre 200 iniziative e sono attesi circa 8000 volontari impegnati a ripulire aree degradate e rendere più belle e vivibili le nostre città. Una sfida che da ventidue anni richiama cittadini, amministrazioni e scuole a fare un gesto concreto a favore dell’ambiente. E i volontari di Puliamo il Mondo non saranno soli, la loro azione sarà condivisa in tutto il mondo dato che Puliamo il Mondo è la versione italiana di Clean Up the World, la più importante campagna internazionale di volontariato ambientale nata a Sidney, in Australia, nel 1989 e portata poi in Italia nel 1993 da Legambiente.

Continua a leggere

Costruire un ecodistretto di eccellenza

Sostenibile.com ciclo dei rifiutiHa preso il via sabato 21 giugno ad Avigliana, presso l’Ostello del Conte Rosso, il percorso condiviso tra Legambiente e i comuni della Valsusa e Val Sangone con il fine di costruire processi ambientalmente virtuosi, in particolar modo sul ciclo dei rifiuti.

A dare il via al lavoro un incontro dal titolo “La buona gestione dei rifiuti nei piccoli Comuni della Valsusa e Val Sangone” e ad arricchire il confronto con gli Amministratori comunali delle due valli, i dirigenti di Legambiente: Stefano Ciafani, vicepresidente nazionale Legambiente, Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, Arnaldo Cirillo, responsabile settore rifiuti Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta e numerosi rappresentanti degli enti territoriali.

Continua a leggere

#sbloccafuturo

Sostenibile.com sblocca futuroCentouno piccole e medie opere incompiute – 5 di queste in Piemonte e Valle d’Aosta – utili al territorio e ai cittadini. Con il dossier #sbloccafuturo Legambiente raccoglie e risponde alla sfida lanciata dal premier Renzi ai sindaci d’Italia per individuare procedimenti fermi da anni, per ritardi o inconcludenze di settori diversi della Pubblica Amministrazione. L’associazione ha individuato un primo blocco di 101 cantieri che ancora non hanno visto la luce per responsabilità diverse. La voce più consistente riguarda il sistema dei trasporti (ferrovie, trasporti urbani, mobilità dolce), insieme alla messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico. Poi, a seguire, bonifiche, depurazione, riqualificazione urbana, sicurezza sismica, abbattimento di manufatti abusivi, impianti per chiudere il ciclo dei rifiuti. Nel decreto Sblocca Italia che il Governo ha annunciato per fine luglio per Legambiente dovranno trovar spazio regole e procedure per la realizzazione di opere la cui mancata realizzazione pesa negativamente sulla salute dei cittadini, sulla loro libertà di movimento, sulla possibilità di migliorare la qualità della vita, l’economia locale e nazionale.

Continua a leggere

Energie rinnovabili, il rapporto di Legambiente

Sostenibile.com energie rinnovabiliE’ stato pubblicato l’annuale rapporto di Legambiente sullo stato dell’arte per quanto riguarda gli impianti che generano energia da fonti rinnovabili in Italia. Il dato positivo è come l’energia prodotta da fonti rinnovabili sia oggi presente in tutti gli 8.054 comuni italiani, in aumento rispetto all’anno precedente dove i comuni erano 7.937.

Nei comuni sono più di 700.000 gli impianti diffusi, si va dal solare, al geotermico, agli impianti a biomasse, eolici, idroelettrici e sistemi integrati con reti di teleriscaldamento e pompe di calore.

Continua a leggere

Carovana delle Alpi 2013

Sostenibile.com carovana delle alpiSono un paradiso di bellezza e di biodiversità, un patrimonio da difendere e valorizzare. Sono le Alpi, un gioiello unico troppo spesso oggetto di una cattiva gestione del territorio e di abusi edilizi. A denunciare ciò è Legambiente che dal 2002 con la Carovana delle Alpi attraversa tutto l’arco alpino per effettuare un “check up” sullo stato di salute dell’ambiente assegnando le bandiere nere e quelle verdi. Quest’anno sono undici le bandiere nere che l’associazione ambientalista dà ai nemici della montagna, per i danni causati al territorio da amministrazioni e società. Delle 11 bandiere nere, 3 sono state assegnate rispettivamente in Friuli Venezia Giulia e in Lombardia, 2 in Piemonte, una rispettivamente in Veneto, Trentino e Valle D’Aosta. Undici storie di “pirati” delle Alpi che hanno in comune una visione distorta della valorizzazione turistica del territorio, favorendo così una selvaggia speculazione. Non mancano però le buone pratiche ecosostenibili e le idee positive per uno sviluppo locale green, come testimoniano le sette bandiere verdi date, invece, a chi ha saputo valorizzare l’arco alpino. In prima linea ci sono le esperienze modello di alcune amministrazioni comunali, di aziende agricole, stabilimenti, associazioni e comitati del Friuli Venezia Giulia (2 bandiere verdi), Veneto (1), Trentino (1), Lombardia (1), Piemonte (1) e Valle d’Aosta (1) che puntato, ad esempio, sulla reinterpretazione e scoperta della tradizione agricola e a soluzioni ecocompatibili per la valorizzazione del patrimonio forestale locale.

Continua a leggere

“Per un pugno di taniche”

piattaforma-petrolifera24mila chilometri quadrati di mare da trivellare per estrarre 10 milioni di tonnellate di greggio (stimate), che visti i nostri standard di consumo coprirebbero il fabbisogno di appena 2 mesi. È questa la denuncia di Legambiente nel dossier “Per un pugno di taniche”, presentato mercoledì scorso durante la tappa siciliana di Goletta Verde, campagna a difesa del mare e delle coste italiane che anche quest’anno sta concentrando la propria azione nella lotta contro le trivelle. Continua a leggere

Dopo il Big Jump Legambiente lancia l’allarme sui fiumi

Sos Big jumpDopo l’evento del Big Jump 2013 Legambiente lancia l’allarme sui fiumi piemontesi.

Il 14 luglio, come in più di 100 fiumi e laghi di tutta Europa, anche a Torino nel Po e in Valchiusella, nell’omonimo torrente, si è svolta la settima edizione del Big Jump. Il grande tuffo, promosso in Italia dai circoli di Legambiente, ha lanciato anche quest’anno un messaggio forte alle istituzioni locali ed internazionali affinché adottino tutte le politiche necessarie al ripristino, entro il 2015, del buono stato ecologico dei diversi ambienti acquatici. Continua a leggere

Le città più a misura di bici

Sostenibile.com problemaQuali sono le città più a misura di bici? Bolzano, Schio e Venezia, secondo i dati divulgati in occasione del secondo “giretto d’Italia”, organizzato dalle amministrazioni comunali insieme a Legambiente, Fiab e città in bici in 23 comuni italiani.

 

Il monitoraggio è stato effettuato il 9 maggio scorso, un normale giorno lavorativo. Da questo è emerso che nella città di Bolzano ben 7 persone su 10 hanno usato la bicicletta per andare al lavoro o a scuola, varcando i check-point allestiti per l’occasione in vari punti dei comuni interessati all’iniziativa.

I comuni monitorati sono stati suddivisi in 3 categorie: grandi (oltre 200.000 abitanti), medi (tra 80 e 200.000 abitanti) e piccoli (meno di 80.000). Il conteggio, effettuato nell’arco delle quattro ore stabilite, ha permesso di assegnare il ruolo di leader delle tre diverse categorie al centro urbano con la percentuale più alta di utilizzo della bicicletta rispetto al mezzo a motore.

Nelle 4 ore monitorate, nelle 23 città, sono passati attraverso i varchi oltre 30mila ciclisti e sono molti i comuni che hanno incrementato notevolmente la ciclo mobilità.

Un segnale molto importante per tutti gli amministratori che hanno il compito di ridisegnare la mobilità urbana e che possono, favorendo l’uso delle bicicletta, liberare le nostre città da ingorghi e inquinamento.

E’ evidente che le medie e piccole città si prestano molto di più ad alcune operazioni di limitazione del traffico ma la volontà politica di chi amministra è determinante”.

L’articolo completo lo trovate a questo link

Ecomafia 2013, l’illegalità non sente la crisi

ECOMAFIA

Abusivismo, traffico di rifiuti e corruzione. Sono questi i punti critici che emergono dal rapporto  Ecomafia 2013 di Legambiente presentato lunedì scorso. Bastano poche cifre per rendersi conto di quanto sia pervasiva l’illegalità ambientale. 16,7 miliardi di euro di fatturato, 34.120 reati accertati, 28.132 persone denunciate, 8.286 sequestri effettuati. Aumentano i clan coinvolti (da 296 a 302), quadruplicano i comuni sciolti per infiltrazioni mafiose (da 6 a 25), salgono gli incendi boschivi, cresce l’incidenza dell’abusivismo edilizio e soprattutto la piaga della corruzione con il raddoppio delle denunce e degli arresti. Continua a leggere