Archivi tag: Legambiente

Ecosistema Urbano, uno sguardo agli ultimi 20 anni

ecosistema_sole24oreÈ stato presentato ieri a Milano l’ultimo rapporto realizzato da Legambiente e Ambiente Italia intitolato “Ecosistema Urbano, vent’anni di trasformazioni urbane”. Il dossier raccoglie i dati di tutti i capoluoghi di provincia italiani su temi legati ad ambiente e ecologia. Osservando le serie storiche emergono tendenze contrapposte, con alcuni settori come l’uso del trasporto pubblico in forte stallo ma anche alcuni progressi. Continua a leggere

Liscia, gassata o del sindaco?

Articolo di Lorenzo Marinone

Quanto vale l’acqua in bottiglia?

Un giro d’affari pari a 2,25 miliardi di euro che riguarda 168 società per 304 diverse marche commerciali; l’uso di oltre 6 miliardi di bottiglie di plastica prodotte utilizzando 456 mila tonnellate di petrolio, che determinano l’immissione in atmosfera di oltre 1,2 milioni di tonnellate di CO2: c’è un vero e proprio business dentro una bottiglia d’acqua. Continua a leggere

Puliamo la Stura 6 aprile 2013

 

 

Il 6 aprile 2013 si svolgerà l’iniziativa “Puliamo la Stura“, promossa dalla Provincia di Torino in collaborazione con Legambiente. L’iniziativa è una concreta attività di coinvolgimento degli Enti territoriali e del volontariato locale, inoltre è un’attività per la sensibilizzazione della cittadinanza sul problema dell’abbandono dei rifiuti e del degrado delle sponde dei corsi d’acqua. Continua a leggere

La bellezza per Legambiente

 

 

Si svolgerà sabato 2 Marzo a Torino alle ore 15 in via Maria Ausiliatrice 45, presso la sede regionale di Legambiente, il convegno dal titolo: “Bellezza: motore del futuro nella proposta di legge di Legambiente”. La bellezza è la principale caratteristica che il mondo riconosce all’Italia ma anche e soprattutto un fattore decisivo su cui costruire il nostro sviluppo. Puntare sulla bellezza è un obiettivo imprescindibile e una chiave fondamentale per capire come il nostro Paese possa ritrovare le idee e la forza per guardare con ottimismo al futuro. Continua a leggere

Mal’Aria

 

Ufficio Stampa Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta

 

 

Il 2013 è stato denominato “anno europeo dell’aria”. Nel nostro caso però, “anno europeo dello smog” sarebbe stato forse più realistico e appropriato viste le performance delle città in termini di inquinamento atmosferico: nel 2012 ad Aosta e in tutti i capoluoghi piemontesi, eccetto Verbania, è stato superato il bonus di 35 giorni di superamento del valore medio giornaliero di 50 microgrammi/metro cubo stabilito dalla legge.Alessandria quest’anno conquista addirittura il non ambito titolo di “capitale 2012 dello smog” con 123 sforamenti, seguita da Frosinone (120) e, a stretto giro, da Torino, che con 118 superamenti è la terza città più inquinata d’Italia a pari merito con Cremona.

Torino dunque conquista ancora una volta il podio di Mal’Aria nonostante i dati torinesi siano alterati, al ribasso, dal non pieno funzionamento della centralina Grassi (quella che gli anni scorsi dava a Torino il primato italiano e il secondo posto europeo dopo la città bulgara di Plovdiv). D’altra parte per l’anno appena concluso soltanto la centralina di Torino Consolata ha funzionato a pieno regime, mentre le altre tre centraline cittadine hanno segnato una percentuale di dati validi tra il 63% e il 92%.

Continua a leggere

Ridurre si puo!

 

Articolo di Stefano C.

 

 

Inizia oggi la settimana europea per la riduzione dei rifiuti. La parola d’ordine di questa settimana è: ridurre si può! Saranno interessati mercatini del baratto, laboratori sull’arte del riuso, punti informativi davanti ai supermercati. L’obiettivo è quello di imparare a fare la spesa evitando sprechi inutili. Tante sono le iniziative della settimana 2012 promossa da Legambiente nel fine settimana del 23, 24 e 25 novembre.

Fil rouge del 2012 è la lotta all’acquisto di imballaggi inutili che, non tutti lo sanno, pesano sul 60% del volume e il 40% del peso dei rifiuti degli italiani. Gli imballi non sempre sono indispensabili alla conservazione e al trasporto dei prodotti, spesso finiscono dalla busta della spesa direttamente nella spazzatura e in questo modo vengono pagati due volte: al momento dell’acquisto e quando occorre smaltirli. L’obiettivo di questa campagna di Legambiente è quello di sensibilizzare adulti, bambini, amministratori, tutti i cittadini in generale, ad acquistare in modo consapevole e sostenibile.

Tante le eco-iniziative, Continua a leggere

Una mattina per l’Ambiente


Sabato 6 ottobre, dopo aver rinviato a causa della pioggia l’edizione torinese al Valentino di Puliamo il mondo organizzata per il 19 settembre, si è svolta la manifestazione che è stata leggermente modificata e incentrata sul fiume Po. Grazie alla collaborazione degli amici del fiume, è stato possibile controllare e pulire una piccola porzione delle sponde.

Qui di seguito il racconto di Sabrina, una delle collaboratrici di sostenibile.com che ha partecipato all’operazione e ha documentato la mattinata.

 

Articolo di Sabrina Bergamo

 

 

Sono le 10 del mattino di un sabato di ottobre  al Parco del Valentino di Torino e mi dirigo all’Imbarchino, punto di ritrovo per un appuntamento importante: Puliamo il Mondo 2012 di Legambiente.  Con l’occasione San Salvario ha unito due realtà interessate alla salvaguardia dell’ambiente come il portale Sostenibile.com e il circolo Ecopolis. Tanta fatica per organizzare la giornata… chissà se qualcuno risponderà all’appuntamento, ci chiediamo guardandoci intorno. Per ora  solo qualche solitario corridore.

Alle 10.30 ecco arrivare i canoisti del Circolo “Amici del fiume”, Continua a leggere

Oursecretgarden…God save the green!

 

L’articolo di Marta Zanetta sugli orti cittadini che “atterrano” come verdi alieni sui tetti dei fabbricati nei nostri cortili ci è sembrato un buon inizio per cominciare a parlare di urbanistica, di architettura e di design in chiave sostenibile.

L’alieno in questione non arriva da una galassia sconosciuta, ma appartiene al nostro patrimonio di conoscenze, e pur differenziandosi  per  collocazione e  tecnica realizzativa vuole rispondere alla stessa esigenza .

Si tratta di utilizzare le risorse della terra, curandole e favorendone la crescita, limitare lo spreco, favorire la collaborazione, aumentare la  consapevolezza delle azioni, sfruttare ciò che abbiamo imparato per trasmissione di conoscenze consolidate e innovare con tutto quello che la scienza e la tecnologia ci permettono di utilizzare.

Lo spirito dell’orto segreto è lo spunto interpretativo per l’approccio sostenibile alle discipline di cui ci occuperemo; l’urbanistica, l’architettura, e il design sono “scienze che ruotano intorno all’uomo ”, e da sempre ne affiancano e forse ne anticipano i profondi mutamenti degli stili di vita.

Sono oggi chiamate a rispondere a esigenze nuove, più complesse e ramificate attraverso nuovi tipi di analisi, differenti punti di vista, nuove forme di collaborazione sociale, nuovi strumenti e soprattutto la possibilità di utilizzare un’infinita cascata di dati a disposizione.

Ci occuperemo, tra le altre cose, di design sistemico, di “sensible city”, di energie rinnovabili, di progetti innovativi, di ecomusei, progettazione partecipata e risparmio energetico, senza aver la pretesa di esaurire nessuno di questi argomenti ma con la speranza di diffondere e divulgare i segnali di una rivoluzione di pensiero in atto.

Germana

 

Articolo di Marta Zanetta

copyright Michele D’Ottavio

 

Che ci fanno pomodori, zucchini, melanzane e lattuga sul tetto dello STUDIO999 in via Goito 14?

Me lo spiega l’arch. Elena Carmagnani fondatrice nel 1999 con l’arch. G. Davi e G. Gatti dello studio sito dal 2004 presso un edificio ottocentesco nel cuore di San Salvario.

Lo STUDIO999 a fine mese si recherà a Vienna per ritirare un premio molto prestigioso: il Best Private Plots – Die besten Gärten 2012. Un grande simposio in grande stile austriaco che premia ogni anno i migliori progetti legati al tema del verde. Il progetto, premiato nel 2010 anche da Legambiente Italia con il premio Innovazione Amica dell’Ambiente, nasce in occasione della ristrutturazione di un ex edificio industriale dei primi del novecento, con l’idea di creare un’area verde visibile anche da satellite, ma non solo, anche uno spazio dedicato alla convivialità e al tempo libero. Ad apprezzare l’idea dell’orto sono stati soprattutto i condomini della palazzina in cui lo studio risiede, le scolaresche che hanno iniziato a fare alcune attività didattiche all’aria aperta e i residenti del quartiere che inL circostanze particolari, come in occasione di Paratissima 2010 e 2011, hanno potuto apprezzare questo nuovo ed inusuale spazio.

Ma ora passiamo alla domanda fatidica: come si realizza un orto su un tetto piano? E quali vantaggi offre?

Continua a leggere

Puliamo il Mondo 2012 sabato e domenica appuntamenti in tutta Italia con Legambiente per ripulire strade e giardini

In occasione di puliamo il mondo 2012 vi postiamo il comunicato stampa di Legambiente e vi ricordiamo che anche sostenibile.com domani partecipa al Valentino di Torino con una giornata tutta dedicata alla sostenibilità.

Maggiori informazioni in questo post sul nostro blog [link] o direttamente nella sezione eventi del nostro portale [link] o su facebook [link]. Vi ricordiamo anche la realizzazione dell’opera di Michelangelo Pistoletto terzo paradiso [link]

Sono cominciate oggi nelle scuole le iniziative di Puliamo il Mondo, la campagna di Legambiente per ripulire dai rifiuti abbandonati strade e giardini della Penisola. Ma è solo l’inizio, perché gli appuntamenti previsti per sabato 29 e domenica 30 settembre sono numerosissimi. Alla versione italiana di Clean Up the World – la più importante campagna internazionale di volontariato ambientale nata a Sidney, in Australia, nel 1989 e portata in Italia nel 1993 da Legambiente – hanno infatti dato la loro adesione 1700 comuni e si aspettano centinaia di migliaia di volontari pronti a combattere il degrado con guanti e ramazze e a restituire vivibilità, dignità e bellezza a tanti spazi comuni.

Questa ventesima edizione di Puliamo il Mondo è dedicata al problema dei rifiuti e al degrado dei beni culturali e si svolgerà proprio in concomitanza delle Giornate Europee del Patrimonio, in programma in Italia il 29 e il 30 settembre con lo slogan “L’Italia tesoro d’Europa”. In Italia si concentra la maggiore densità al mondo di beni culturali e le emergenze monumentali cui far fronte sono purtroppo davvero tante. Non è un caso, dunque, se domenica 30 i volontari di Legambiente e tutti coloro che si uniranno a loro lanceranno da Venezia, Roma e Paestum un doppio messaggio: la gestione sostenibile dei rifiuti e una maggiore tutela del patrimonio culturale devono viaggiare di pari passo, vanno potenziate, e rappresentano una fetta importante della ricetta per uscire dalla crisi.

“Da 20 anni Puliamo il Mondo avvicina al volontariato ambientale tanti cittadini – dichiara Andrea Poggio, responsabile Legambiente di Puliamo il Mondo -. A chi ancora sta alla finestra, rivolgo l’ultimo appello: bussate alla porta dei vicini di casa, rivolgetevi ai conoscenti, ai colleghi, ai compagni di scuola a preparate guanti, scope, sacchi e rastrelli. C’è sicuramente fuori da casa, in piazza o nel comune un angolo abbandonato, degradato, sporco da restituire alla fruizione di tutti. E nella nostra bella Italia c’è spesso anche un angolo di storia da far rivivere. Non perdiamo l’occasione, non aspettiamo che lo faccia qualcun altro! Aderite a www.puliamoilmondo.it e mettiamoci a fare quello che nessun altro meglio di noi saprà mai realizzare!”

Tra le molte iniziative in programma, nella giornata di sabato 29, a Roma gli alunni delle terze, quarte e quinte della Primaria di Formello e i volontari si incontreranno al parco giochi “Italo Calvino” per prestare la loro opera nella bonifica dell’area commerciale de Le Rughe. In Sicilia i volontari saranno impegnati nella pulizia dei porti delle tre isole dell’arcipelago delle Egadi, in collaborazione con l’Area Marina Protetta Isole Egadi e molti altri soggetti istituzionali, associazioni e operatori socio-economici. Sabato tocca al porto di Favignana. A Siracusa, insieme al circolo di Legambiente tanti studenti delle scuole secondarie e superiori parteciperanno alla pulizia del Parco Robinson di bosco Minnuti, dove sono previste inoltre attività di messa in dimora di piante che saranno concimate con il compost prodotto dai detenuti della Casa Circondariale di Siracusa. In Puglia, a Polignano a Mare, volontari di Legambiente e sub provvederanno alla rimozione di rifiuti speciali nel tratto di mare tra Grottone e Lama Monachile, completando un progetto di rimozione e smaltimento di rifiuti speciali iniziato già alcuni mesi fa. In Emilia Romagna, a Modena, dopo la pulizia di piste ciclabili e fossi, Puliamo il mondo si trasformerà in una grande festa alla Polisportiva San Damaso con spuntino di gnocco fritto per tutti i partecipanti. In Toscana, a Prato, Puliamo il Mondo coinvolgerà adulti e ragazzi diversamente abili, in collaborazione con l’associazione dei MaratonAbili e la Polisportiva Aurora. L’area scelta, nel quartiere della Mezzana, è quella di accesso alla pista ciclabile. Ad Arezzo, invece, l’appuntamento sarà l’occasione per annunciare la nascita della Casa delle Culture, simbolo di cooperazione tra cittadini italiani e migranti nella cura della città e dei beni comuni. Le operazioni di pulizia dei Giardini dell’ancora in via Signorelli e delle zone limitrofe coinvolgeranno le comunità straniere (Associazione comunità bengalesi onlus e Associazione culturale Islamica Arezzo e Richiedenti asilo e rifugiati – Gruppo Oxfam Italia), con la collaborazione della Sezione Soci-Coop di Arezzo e di Arci Solidarietà, dei Quartieri del Saracino, di SEUM (Scuola Europea dei mestieri) e i ragazzi delle scuole. Nelle Marche, a Pian dell’Elmo, i volontari si dedicheranno alla pulizia della pineta e dei prati adiacenti al centro abitato, con l’auspicio che quanto prima sia Pian dell’Elmo che l’area circostante entrino a far parte integralmente dell’area protetta confinante. A Falconara Marittima, invece, nel parco Kennedy, tutti i cittadini che vorranno partecipare potranno occuparsi della manutenzione del verde portandosi gli attrezzi necessari e la pulizia verrà condotta in collaborazione con i ragazzi della scuola secondaria C.G.Cesare, con tanto di gara di raccolta di mozziconi di sigarette. A Rho, in Lombardia, saranno ripulite le aree umide e le sponde del fiume Olona nel Parco del Basso Olona. Per tutto il week end, in Piemonte, Torino sarà invasa dai volontari che puliranno molte strade, piazze e parchi cittadini, ci saranno anche laboratori e attività creative tra cui la riproduzione dell’opera del “Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto utilizzando persone, rifiuti e oggetti realizzati dai laboratori creativi per partecipare al concorso indetto dall’artista.

Domenica, a Venezia, l’appuntamento con Puliamo il mondo è alle 9.30 al ponte di Rialto. I volontari provvederanno alla pulizia del fondale del Canal Grande insieme a due associazioni di sub. E’ prevista inoltre la raccolta dei rifiuti superficiali lungo il Canal Grande e sono in programma laboratori sul recupero e il riuso dei rifiuti che coinvolgeranno bambini ed adulti. A Roma l’evento clou sarà ai Fori imperiali, dove verrà ripulita l’area di Colle Oppio e sarà rilanciata la raccolta firme sulla delibera di pedonalizzazione dei Fori; l’appuntamento è alle 9.30 sotto al Colosseo, di fronte all’uscita della metro B. Tra gli altri appuntamenti romani: Monte Antenne per una pulizia di alcune micro discariche all’interno dell’area verde, il Parco Talenti, e le periferie dal Parco della Pace a Finocchio a Vitinia con la rimozione di rifiuti ingombranti, fino a Via Cassia.
A Paestum la pulizia riguarda l’area di Porta Marina, l’antica porta della città che dava sul mare, e il sentiero comunale che collega la città antica all’oasi dunale gestita da Legambiente. L’iniziativa è legata a “Paestumanità, comprare per salvaguardare”, un progetto di azionariato ambientale finalizzato ad acquistare i terreni privati dell’area archeologica della città campana ripristinando il contesto paesaggistico e culturale nella sua interezza.

In Abruzzo, ad Acciano, i volontari ripuliranno l’area in prossimità del fiume Aterno. Nel Lazio, a Sabaudia, invece, circa 200 sikh provenienti per lo più dal Punjab insieme ai volontari di Legambiente realizzeranno una minuziosa pulizia dei giardini del Residence “Bella Farnia”, dove vive la maggioranza della comunità sikh pontina. Anche in Toscana, appuntamento lungo la costa, a Bufalina, località protetta come riserva naturale nel Comune di Vecchiano (PI), dove cittadini, funzionari del Comune e volontari ripuliranno il delicato ambiente dunale entro i confini del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli. In Liguria, domenica e lunedì, anche Timberland con i suoi dipendenti parteciperà alla pulizia e alla manutenzione del Parco dell’isola di Palmaria (La Spezia) organizzata da Legambiente. In Piemonte, a Torre Pellice, i volontari puliranno i dintorni della stazione ferroviaria, puntando anche sull’importanza di trasporti puliti. A Milano, i volontari s’incontreranno presso l’ex Ospedale Pischiatrico Paolo Pini per pulire le zone del parco abbandonate e piene di rifiuti; a seguire un grande pranzo sociale e un laboratorio per imparare a riconoscere gli alberi, musica dal vivo e cena. A Cagliari la pulizia straordinaria sarà nell’area del futuro Parco Archeologico – Paesaggistico di Tuvixeddu – Tuvumannu per contribuire con un gesto concreto a migliorare l’area e richiamare l’attenzione delle istituzioni sulla realizzazione  del grande Parco.

Alla campagna Puliamo il Mondo possono dare la loro adesione le amministrazioni comunali, le associazioni, i comitati di quartiere e i singoli cittadini. Per partecipare è sufficiente contattare il circolo Legambiente più vicino, telefonare allo 02.97699301, oppure presentarsi direttamente ai banchetti organizzati nelle varie zone coinvolte per ricevere la sacca degli attrezzi e partecipare alle operazioni di pulizia.

Puliamo il Mondo è anche l’occasione per partecipare al Concorso RAEEporter promosso da Ecodom, il Consorzio Italiano Recupero e Riciclaggio Elettrodomestici, che invita tutti i cittadini a fotografare i rifiuti da apparecchiature elettriche e elettroniche abbandonati e a segnalarli sul sito raeeporter.it indicando il luogo del ritrovamento. Ecodom si occuperà poi di avvisare l’ente competente affinché provveda alla rimozione. Il primo premio del concorso, alla fine del 2012, sarà un viaggio-reportage di 5 giorni ad Accra in Ghana, per conoscere e documentare il fenomeno dello smaltimento incontrollato dei RAEE.

L’iniziativa è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero della Pubblica Istruzione dell’Università e della Ricerca, dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dall’UPI (Unione Provincie Italiane), Federparchi, Uncem (Unione Nazionale Comuni, Comunità, Enti Montani), Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite). Con il contributo di Snam. Coop, Federambiente e Ikea sono partner tecnici. In collaborazione con Fiseassoambiente e Anci (Associazione Comuni Italiani).La Nuova Ecologiae RDS (Radio Dimensione Suono) sono i media partner.

L’ufficio stampa Legambiente: 06 8626835

http://www.puliamoilmondo.it/sponsor-e-partner

Per maggiori informazioni: www.puliamoilmondo.it, www.legambiente.it

San Salvario per il Rebirth-day una giornata all’insegna dell’ambiente, dello sport e dell’arte

La giornata del 29 settembre, organizzata da sostenibile.com, Legambiente e l’agenzia di sviluppo locale di San Salvario in collaborazione con Ace palestre e Imbarchino e di cui trovate il programma a questo link, sarà l’occasione per aderire all’invito di partecipazione, lanciato in tutto il mondo dal maestro dell’arte povera Michelangelo Pistoletto, alla prima giornata universale della rinascita – il Rebirth-day – che si terrà il 21 dicembre 2012 e di cui potete trovare maggiori informazioni a questo link

Al 21 dicembre, solstizio d’inverno nell’emisfero boreale e d’estate in quello australe, è stata attribuita la connotazione fatidica di “fine del mondo”, tanto diffusa quanto priva di fondamento, riproponendo un tema ricorrente nelle mitologie e nelle religioni, così come nella narrativa fantastica e fantascientifica.

Michelangelo Pistoletto ribalta questa prospettiva e attribuisce a questa giornata un significato simbolico, quello di un giorno di rinascita dell’umanità invitando  il 21 dicembre 2012 ad incontrarsi  nelle strade e nelle piazze di tutto il mondo, e sul web, e partecipando, con ogni mezzo espressivo (performance, musica, suoni, installazioni, immagini…) a una grande opera comune per dar vita alla grande festa inaugurale del Terzo Paradiso.

Il Terzo Paradiso rappresenta secondo l’artista il momento di riconciliazione tra natura e artificio, un nuovo equilibrio esteso a ogni livello e ambito della società.

L’umanità ha infatti vissuto due paradisi: il primo in cui era totalmente compresa nella natura. Il secondo in cui si è espansa in un proprio mondo artificiale cresciuto fino a configgere con il pianeta naturale.

Oggi è necessario «un passaggio evolutivo nel quale l’intelligenza umana trova i modi per convivere con l’intelligenza della natura» e Pistoletto dà forma a questa trasformazione con il simbolo del Terzo Paradiso, una rivisitazione a tre cerchi del simbolo matematico dell’infinito, dove i due cerchi esterni rappresentano l’opposizione tra natura e artificio, mentre quello centrale è la ricongiunzione dei due e rappresenta il grembo generativo del Terzo Paradiso.

Da queste premesse nasce la volontà di aderire alla giornata universale della rinascita attraverso una giornata all’insegna dell’ambiente, dello sport e dell’arte.

L’atto del prendersi cura del mondo, in una ideale riconciliazione tra natura e cultura, si traduce in un serie di azioni partecipate per avvicinare il pubblico ai temi della sostenibilità ambientale.

Aderendo alla campagna «Puliamo il mondo» di Legambiente, la giornata del 29 settembre, intende attivare un processo di sensibilizzazione verso le tematiche ambientali attraverso la pulizia del Parco del Valentino insieme ai cittadini (abitanti del quartiere San Salvario e non), protagonisti della rinascita e della riconciliazione con l’ambiente.

La giornata sarà inoltre l’occasione per scoprire, attraverso laboratori di riuso creativo, un rinnovato significato e valore del rifiuto, stimolando un senso di responsabilità verso un consumo consapevole.

Certi che la vera rinascita stia nel processo di collaborazione tra gli individui e nella presa di coscienza delle problematiche ambientali per stimolare comportamenti consapevoli e responsabili, il Terzo Paradiso di sostenibile.com sarà costituito dall’insieme dei rifiuti raccolti nel parco, differenziati e disposti a formare il simbolo ideato dal Maestro Pistoletto.

L’intera azione sarà documentata da un video, che sarà inviato a Cittadellarte – Fondazione Pistoletto. Le azioni di rinascita valutate più interessanti saranno presentate al Museo del Louvre in occasione della mostra «Michelangelo Pistoletto, anné e un – le paradis sur terre».

Se volete iscrivervi a questa giornata e partecipare anche alla realizzazione dell’opera, potete farlo su facebook cliccando “parteciperò”. La pagina dell’evento è raggiungibile cliccando questo link

Se invece siete degli abili fotografi o video maker e volete aiutarci a documentare l’opera ci potete scrivere a contatti@sostenibile.com

Per approfondimenti:

sito ufficiale di Rebirth-day: www.rebirth-day.org

Pagina facebook ufficiale: www.facebook.com/rebirthday2112

In allegato il programma giornata ambiente sport cultura