Archivi tag: MICS

Le città più a misura di bici

Sostenibile.com problemaQuali sono le città più a misura di bici? Bolzano, Schio e Venezia, secondo i dati divulgati in occasione del secondo “giretto d’Italia”, organizzato dalle amministrazioni comunali insieme a Legambiente, Fiab e città in bici in 23 comuni italiani.

 

Il monitoraggio è stato effettuato il 9 maggio scorso, un normale giorno lavorativo. Da questo è emerso che nella città di Bolzano ben 7 persone su 10 hanno usato la bicicletta per andare al lavoro o a scuola, varcando i check-point allestiti per l’occasione in vari punti dei comuni interessati all’iniziativa.

I comuni monitorati sono stati suddivisi in 3 categorie: grandi (oltre 200.000 abitanti), medi (tra 80 e 200.000 abitanti) e piccoli (meno di 80.000). Il conteggio, effettuato nell’arco delle quattro ore stabilite, ha permesso di assegnare il ruolo di leader delle tre diverse categorie al centro urbano con la percentuale più alta di utilizzo della bicicletta rispetto al mezzo a motore.

Nelle 4 ore monitorate, nelle 23 città, sono passati attraverso i varchi oltre 30mila ciclisti e sono molti i comuni che hanno incrementato notevolmente la ciclo mobilità.

Un segnale molto importante per tutti gli amministratori che hanno il compito di ridisegnare la mobilità urbana e che possono, favorendo l’uso delle bicicletta, liberare le nostre città da ingorghi e inquinamento.

E’ evidente che le medie e piccole città si prestano molto di più ad alcune operazioni di limitazione del traffico ma la volontà politica di chi amministra è determinante”.

L’articolo completo lo trovate a questo link

New York: la mobilità amica delle biciclette

Sostenibile.com New YorkNew York sta migliorando la viabilità delle sue strade, riprogettandole per renderle più vivibili e sicure, riscoprendo i vantaggi di un rallentamento della mobilità.

In un recente rapporto sono stati presentati i primi risultati di questo lavoro, rendendo noto che, attraverso la riprogettazione delle strade, separando le piste ciclabili dal resto del traffico, si è riordinata la viabilità per auto e pedoni rendendo allo stesso tempo le strade più sicure per tutti. Continua a leggere

In viaggio con la rete per la mobilità nuova

 

Il 2,8% delle persone ne possiede il 75%, mentre il 97,2% dispone solo del 25%. Che cos’è? Non è la distribuzione della ricchezza su scala globale. Anche se le cifre ci assomigliano. È un fenomeno tutto italiano. Parliamo di quanto e come si spende in Italia per la mobilità.

I 3/4 dei fondi pubblici destinati alle infrastrutture per la mobilità vanno a vantaggio di quella striminzita fetta di popolazione che si sposta quotidianamente più di 50 km. Gli altri, cioè pendolari pedoni ciclisti, si devono accontentare delle briciole. Autostrade e alta velocità ricevono fondi a pioggia e sono al centro delle preoccupazioni della politica e delle amministrazioni. Eppure i problemi maggiori riguardano proprio la mobilità urbana e le tratte brevi. Continua a leggere

Pedibus… istruzione per l’uso!

 

Articolo di Marta Zanetta

 

 

Qualche giorno fa la zona in cui abito, qui a Torino, si è cosparsa di cartelli colorati con scritto “pedibus”. Non era la prima volta che sentivo parlare di questo tipo di attività, molte città hanno proposto nei loro quartieri questo tipo d’iniziativa che potremmo ricollocare nella politica della mobilità sostenibile.

Per chi si domandasse di cosa io stia parlando cercherò di spiegare in breve che cos’è un PEDIBUS, ma soprattutto quali sono le tappe fondamentali per realizzarne uno nel proprio quartiere. Procediamo step by step. Continua a leggere

Cambiare abitudini di spostamento

 

Articolo di Camilla Munno

 

 

Difficoltà a cambiare abitudini di spostamento: pigrizia o necessità?

Ti aiuta MICS: alternative di spostamento per ogni evenienza! Con l’abbonamento gratuito puoi sperimentare nuovi modi di muoverti (spostarti) in città

Il reclutamento dei protagonisti di MICS prosegue, testando diverse persone, dalle abitudini, alle situazioni familiari e fino alle motivazioni differenti. Alcuni sono pronti a cambiare, altri faticano a modificare il loro modo di spostarsi: necessità o pigrizia?

La linea è sottile, ma spesso ci si deve solo abituare ed essere consapevoli che talvolta una possibilità che non avevamo considerato prima, può essere la migliore e può portarci beneficio psicofisico ed economico. Continua a leggere

I protagonisti di MICS

 

Articolo di Camilla Munno

 

 

La cronistoria dei testimonial: il commerciante, la pensionata iperattiva, la madre in carriera, la neolaureata e il gestore di un  locale. Cinque realtà differenti, cinque spaccati di vita e spostamenti.

 

La tensione iniziale è passata, il progetto è stato presentato, ed ora sono stati intervistati e selezionati i veri protagonisti del progetto, coloro che cambieranno per un periodo di tempo le proprie abitudini di spostamento, i profili del mobility mix.

Sabato scorso alla Casa del Quartiere sono stati radiografati i protagonisti, 5 personaggi di età, professioni, esigenze e abitudini di spostamento molto differenti; è stato raccontato loro il progetto ed i 5 hanno spiegato la propria giornata tipo, le proprie modalità di spostamento, valutando le possibili alternative.

I 5 intervistati: Continua a leggere

Mobilità sostenibile a Torino, il progetto MICS

 

Nella trasmissione di ambiente Italia del 20 gennaio 2013, si è parlato della non facile situazione dello smog a Torino. Secondo il rapporto stilato da Legambiente, il cui comunicato stampa potete leggere a questo in questo articolo del blog, Torino è una delle città con più problemi di inquinamento in Italia.

Nel video vengono illustrate diverse problematiche emerse, tra le quali l’abitudine a usare l’auto per spostarsi non solo per lavoro.

Tra le proposte per rendere sostenibile il traffico e l’ambiente cittadino viene anche citato il progetto MICS di cui abbiamo già dato notizia su questo blog e che si propone di promuovere i vantaggi derivanti dalla combinazione di diverse modalità di spostamento.

Scegliendo la modalità più adatta per ciascuno spostamento, ognuno può migliorare la propria salute, le proprie finanze e l’ambiente in cui vive.

Troviamo il giusto mix

 

MICS Mobilità integrata per una comunità che sperimenta

 

Trova anche tu il giusto mix. In questo video della campagna Europea per una Mobilità urbana Sostenibile, legata alla Settimana Europea della Mobilità, vengono indicati alcuni consigli e accorgimenti per diminuire la dipendenza dell’auto a tutto vantaggio della salute, del portafoglio e per cercare di rendere la città in cui viviamo più vivibile.

Non è necessario stravolgere la nostra vita, bastano pochi semplici accorgimenti. Nel video ne sono indicati alcuni che possiamo adottare, volendolo, già da subito senza aspettare! Proviamo?