Archivi tag: recensione

“Dai GAS alla zeta”: geografia di un’economia nuova

Articolo di Vittorio Gimigliano

dai_gas_alla_zetaNel buio della grande crisi, poche sono le luci che illuminano la notte. “Un’economia nuova: dai Gas alla Zeta”, pubblicato da Altreconomia nella collana “I Libri inchiesta”, è un affascinante e luminoso viaggio nel molteplice ed eterogeneo mondo dell’economia solidale in Italia.

In duecentosedici pagine prende corpo una sorprendente geografia di quella rete vasta e variegata che ogni giorno, nelle aree urbane e nei territori rurali, nei centri come nelle periferie, anima di pratiche solidali questo Paese. Un libro, curato dal Tavolo per la Rete Italiana di Economia Solidale che ha coinvolto oltre cinquanta autori, tra il nord ed il sud, tra l’est e l’ovest d’Italia. Dieci capitoli per un libro collettivo in cui si materializzano la diffusione, la densità e l’intensità delle reti di economia solidale.

Continua a leggere

Io faccio così: intervista all’autore

Articolo di Lorenzo Marinone

Daniel_Tarozzi_io_faccio_cosi“Oggi è eversivo raccontare ciò che è positivo”. Con il suo ultimo libro il giornalista Daniel Tarozzi raccoglie la sfida e cerca di scalfire quell’immagine grigia e un po’ autolesionista del nostro Paese, a cui ormai stiamo facendo il callo. Io faccio così. Viaggio in camper alla scoperta dell’Italia che cambia (edito da Chiarelettere) è una raccolta di esperienze di chi ha deciso di cambiare vita. Trovando chi la pensa allo stesso modo, creando insieme qualcosa che prima non c’era. Qualcosa che le statistiche (dal PIL alla qualità della vita), irretite nelle loro maglie troppo larghe, proprio non vedono.

Continua a leggere

Energia: il libro verde dello spreco

Articolo di Gaia Matteucci

EDA_132*185_capitolo_2livelliIl tre per cento dei consumi energetici in Italia è imputabile agli sprechi alimentari, pari al consumo energetico di un milione e 600 mila italiani. È il tema de “Il libro verde dello spreco in Italia. L’Energia”, a cura di Andrea Segrè, docente di Politica agraria presso l’ateneo emiliano e presidente di Last Minute Market, e Matteo Vittuari, esperto di cooperazione internazionale e politiche per lo sviluppo sostenibile. È l’ultimo di una trilogia dedicata agli sprechi che affronta, dopo il tema del cibo e il tema dell’acqua, quello dell’energia; è stato presentato alla biblioteca della Regione Piemonte lo scorso 13 Novembre.

Continua a leggere

La fine ve la raccontiamo domani

Sostenibile.com la fine ve la raccontiamo domaniIn punta di piedi, in questo periodo post-vacanziero, vi segnaliamo l’ uscita di un libro in self-publishing, che raccoglie alcune novelle premiate in giro per l’Italia e riadattate per fornire un filo conduttore comune.

Il libro è rivolto ad una fascia di lettori ben precisa: i piccoli dai tre ai novantanove anni… L’intento, tramite alcune situazioni paradossali in cui emergono le nevrosi e le debolezze dell’essere umano, è di lanciare un messaggio positivo e di affrontare tematiche non facili (il posto di lavoro in bilico, il rapporto con la natura, la difficoltà di comunicazione fra genitori e figli…) con candida semplicità e con una sana dose di ironia, il che di questi tempi un po’ tristi e bigi non guasta.

Continua a leggere

Si può fare

Sostenibile.com si può fareUn libro relativamente breve, una copertina divertente e un titolo che, fin da subito, trasmette una sensazione positiva o propositiva, dettaglio che, considerati i tempi, non è propriamente trascurabile. E di propositivo, dentro “Si può fare”

La storia della linguista e logopedista proveniente da una famiglia borghese e l’artigiano, che odora «di officina, di legno, di metallo e di lavoro». Ma questo homo faber che rimonta panchine liberty smembrate e resuscita lavatrici e carrozze con il suo motto è: «Si può fare» con la forza della mente e delle mani, naturalmente.

Perché un mondo di soli capitali e di gente che vuole dimenticare come si fa a riparare un oggetto non va da nessuna parte.

La storia, intrisa di ironia e di giocoso sarcasmo, diventa così una sorta di richiamo alla semplicità e alla concretezza, oltre che contenere una sorta di denuncia degli sprechi e delle pessime abitudini contemporanee. Purtroppo siamo schiavi dell’usa-e-getta, una logica che ingozza alcuni e mortifica molti altri.

Con la sua scrittura saettante e leggera, con il suo stile brioso ed autentico, la scrittrice pone l’accento, a modo suo naturalmente, sui concetti di sostenibilità e di rinascita. Perché si ha sempre di più la sensazione che non possa esserci rinascita (umana, economica, politica, sociale, ecologica) senza un progetto finalmente sostenibile e rispettoso del mondo. Insomma: si può fare.

Qui trovate la scheda del libro e la recensione

“Critical mass”. Documentario su uomini, topi e crescita demografica

Articolo di Lorena Gresl

Creato da Mike Freedman, regista e scrittore indipendente, al suo primo progetto di carattere ecologico, il documentario tenta di rispondere alla domanda “quali sono gli effetti della crescita esponenziale del genere umano?”.

Come ogni pellicola divulgativa di tema sociale, politico e culturale, essa trae una grandissima parte del suo contenuto, potrei dire quasi la totalità, da interviste a scrittori, professori o esperti di varia autorevolezza e attendibilità che operano in settori diversi: sviluppo ed economia, medicina e salute, energia, ecologia, antropologia,  alimentazione e  agricoltura e così via. Continua a leggere

Torino low cost

Sostenibile.com Torino low costOggi parliamo di una guida cittadina scritta da Bruna Gherner, blogger, scrittrice ed esperta del vivere bene spendendo poco: Torino low cost.

In questa guida trovate oltre trecento posti che offrono qualità a buon prezzo, per la vita di tutti i giorni. Si parla di Spesa (mercati, prodotti sfusi), Bio e Km0 (mercati di produttori, negozi bio, spesa in cascina), Casa (mercatini, accessori, vivai, ricerca di casa, ostelli), Fashion (vestiti a poco, sartorie, accessori e parrucchieri), Bere e Mangiare fuori (vecchie e nuove piole, con aperitivi, cucina etnica, vegana e dolci). I posti migliori per vivere con i Bambini (dai bambini piccolissimi, alle ludothche, alle attività per i pomeriggi, che cosa fare nel fine settimana, le gite fuori porta). Continua a leggere

“No Impact Man”. Vivere a impatto zero (a New York)?

 Articolo di Lorena Gresl
Un documentario che racconta la vicenda di Colin Beaven, scrittore di New York, che decide di lanciarsi in un esperimento estremo: vivere (o almeno provarci) a impatto zero per un anno, scriverci un libro  e condividere l’ esperienza con più persone possibili. Il progetto si  preannuncia molto intrigante e complesso, dato che la figlia in fasce e la moglie (rappresentate esemplare del consumismo americano tra shopping e cibi take away)  dovranno accompagnarlo e parteciparvi attivamente.

Prima di procedere con l’analisi è doveroso sottolineare che il documentario è in realtà un docureality, una precisa scelta di genere ibrido che può suscitare vari interrogativi: se da un lato può rendersi appetibile ad un pubblico più esteso ricorrendo ad un adattamento narrativo tipicamente televisivo, dall’altro può non attenersi alle aspettative di obbiettività ed esaustività per un argomento così stringente e complesso. Continua a leggere

“Whole Earth Catalog”. Uno strumento a portata di tutti.

 

Articolo di Lorena Gresl

 

 

Whole Earth Catalog, fino a qualche tempo fa stampato e distribuito in migliaia di copie negli Stati Uniti, è oggi sfogliabile online. Il titolo, tradotto in italiano, suona come “Il catalogo dell’intera Terra”: potrebbe sembrare presuntuoso, ma è una pubblicazione che ha anticipato, per diverse ragioni, Google Earth, Wikipedia, e altri grandi contenitori di informazione oggi in rete… Continua a leggere