Archivi tag: risorse

La città sotterranea di Montreal

Sostenibile.com RésoArticolo di Camilla Munno

Montreal, la cosmopolita capitale del Quebec, nota per la sua architettura coloniale, nasconde una città sotterranea, una realtà underground denominata Réso. La città sotterranea rappresenta un elemento fondante della struttura urbana ed il sottosuolo è una risorsa fondamentale da utilizzare nel giusto modo.

Continua a leggere

Energicamente

Sostenibile.com EnergeticamenteForti dei successi registrati nelle precedenti edizioni, riparte per il quinto anno consecutivo Energicamente. A scuola di energie rinnovabili!, il progetto educativo sul risparmio energetico e le energie pulite rivolto alle scuole, promosso da Estra in collaborazione con Legambiente e Giunti Progetti educativi.

La partecipazione a Energicamente è completamente gratuita e coinvolge oltre 6.000 ragazzi delle classi V delle scuole primarie e classi I-II-III delle scuole secondarie dell’Italia centrale (Toscana, Marche, Abruzzo), oltre alle loro rispettive famiglie.

Il grande progetto di educazione energetica si compone di 250 percorsi didattici  e 18 laboratori teatrali dal titolo “Energia del Teatro”, svolti nelle classi con l’obiettivo di approfondire insieme ai ragazzi i temi dell’energia in modo divertente e coinvolgente.

Continua a leggere

PM10 fuorilegge a Torino, Asti e Alessandria

Sostenibile.com antismogAl Piemonte serve subito un nuovo e coraggioso piano antismog. E’ questo l’appello fatto da Legambiente all’assessore regionale all’Ambiente Alberto Valmaggia nel corso dell’iniziativa “Cambiamo aria”. In tutto il Piemonte i livelli di inquinamento continuano ad essere alti, ben oltre i limiti consentiti per legge.

Analizzando i dati relativi aiprimi 100 giorni dell’anno emerge che Torino, Asti e Alessandria hanno già consumato il “bonus” dei 35 superamenti della soglia massima giornaliera consentita per il PM10.  Preoccupanti anche i livelli medi raggiunti dalle polveri PM2,5 che superano i 25μg/m3 ad Alessandria, Asti, Vercelli, Torino, Ivrea, Borgaro, Chieri e Settimo Torinese.

Continua a leggere

Al via il progetto di ActionAid “Io mangio tutto” nelle scuole

Articolo di Gaia Matteucci

io_mangio_tuttoNel mondo le persone che vanno a letto ogni sera con la pancia vuota sono 870 milioni, più di una persona adulta ogni nove è obesa e circa un terzo del cibo commestibile viene sprecato. Questi semplici dati ci fanno avere una rapida idea di quanto le questioni che ruotano intorno al diritto al cibo siano complesse.
Nonostante le cause di tutto questo siano molteplici e a volte ci trascendano, ognuno di noi, come cittadino e come consumatore, può, con le proprie scelte quotidiane, promuovere un modello di produzione e distribuzione del cibo più equo o più iniquo.

Continua a leggere

COP 19 di Varsavia
Tra interessi economici ed emergenza ambientale

Articolo di Angela Conversano

cop_19Si è chiusa la notte del 23 Novembre, tra incongruenze e delusioni, la diciannovesima Conferenza delle Parti (COP 19) della Convenzione Quadro sui Cambiamenti Climatici (UNFCCC), che ha iniziato i suoi lavori l’11 novembre 2013.
La conferenza si è rivelata decisiva per l’avvio del Reducing Emissions from Deforestation and forest Degradation (REDD+), meccanismo internazionale di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra da deforestazione e degradazione forestale, istituito durante la COP 13 di Bali.

Continua a leggere

Energia: il libro verde dello spreco

Articolo di Gaia Matteucci

EDA_132*185_capitolo_2livelliIl tre per cento dei consumi energetici in Italia è imputabile agli sprechi alimentari, pari al consumo energetico di un milione e 600 mila italiani. È il tema de “Il libro verde dello spreco in Italia. L’Energia”, a cura di Andrea Segrè, docente di Politica agraria presso l’ateneo emiliano e presidente di Last Minute Market, e Matteo Vittuari, esperto di cooperazione internazionale e politiche per lo sviluppo sostenibile. È l’ultimo di una trilogia dedicata agli sprechi che affronta, dopo il tema del cibo e il tema dell’acqua, quello dell’energia; è stato presentato alla biblioteca della Regione Piemonte lo scorso 13 Novembre.

Continua a leggere

Compensare per l’ambiente

Articolo di Stefano Ciullo

CO2Compensare è sinonimo di equilibrare, ma che cosa e perché per l’ambiente? L’idea è quella di compensare le emissioni di C02, che giornalmente produciamo con i nostri spostamenti, il riscaldamento delle abitazioni, l’illuminazione delle case e delle strade e tutte le altre attività in cui siamo coinvolti.

Continua a leggere

Sogno e son desto!

Articolo di Cristina Coppo

sostenibile.comPer creare una nuova cultura della sostenibilità, ci è stato detto a più voci, è importante partire dalla scuola e dai contenuti che vengono proposti agli studenti. Come fare però? Come rendere interessanti problematiche che possono sembrare troppo distanti e complesse da capire? Tradurle in un linguaggio interessante per i giovani è sicuramente un passo indispensabile. Molte le iniziative che vanno in questa direzione e tra queste l’incontro teatrale “Sogno e son desto! Stavo cambiando il mondo e ho dimenticato la pentola sul fuoco” che si rivolge, in particolare, agli studenti delle scuole superiori.

Continua a leggere

Lo scambio che Fa bene.

Articolo e video di Lorenzo Marinone

progetto_fa_beneTre semplici passi per uno scambio intelligente. Recuperare l’invenduto dai banchi del mercato, farlo arrivare sulla tavola di chi ha bisogno, ricambiare con qualche ora di lavoro al servizio della comunità. Ecco la ricetta del progetto “fa bene.” attivo al mercato di piazza Foroni, nel cuore di Barriera di Milano. Nato da un’idea dell’associazione PLUG in collaborazione con Liberi Tutti e Caritas, “fa bene.” è ripartito lunedì scorso dopo i primi tre mesi di rodaggio e una breve pausa estiva.

Continua a leggere

Bisogno di risorse, spreco di desiderio: parla Luca Mercalli

Articolo di Lorenzo Marinone

luca-mercalli_290x435La vera rivoluzione è la stabilità. Non l’equilibrio di mercati e prezzi giusti vagheggiato per decenni dagli economisti, e nemmeno la politica che ai gattopardi ha semplicemente mutato il nome in giaguari. Piuttosto la stabilità che depone l’arroganza delle sorti magnifiche e progressive e si fa carico di rifondare il nostro modello di vita secondo i limiti imposti, naturali e non. Questo il monito di Luca Mercalli, intervenuto lo scorso sabato allo Slow Food Day di Torino sul tema dello spreco di risorse celato dietro quello alimentare. Continua a leggere