Anna e l’ABC in cucina

 

Da oggi prende il via la sezione “Alimentazione e stili di vita” nella quale intendiamo raccontare cosa ruota intorno al cibo, dall’origine all’etichettatura, e quali siano gli stili di vita di chi decide di cambiare le proprie abitudini alimentari e non. In fondo al post troverete le prime voci di un Glossario attraverso il quale cercare, pian piano, di costruire un vocabolario della sostenibilità.

Ho deciso di cominciare raccontando l’esperienza di Anna, che ha cambiato la sua vita per amore di una passione.

 

Articolo di Claudia Piazza

Foto di Angelo Bellotti

 

Anna Pagliero è un avvocato che ha nutrito da sempre grande passione per la cucina e per i cibi locali e si è diplomata presso l’Associazione Cuochi Torino. Ha sempre preferito scegliere la materia prima al mercato di Porta Palazzo dove riesce a instaurare un rapporto di fiducia con i commercianti e dai quali si ottengono preziosi consigli. Grazie a loro è possibile venire a conoscenza di prodotti particolari, poco richiesti e magari più economici ma di altissimo livello, ritrovando così un rapporto più stretto con il cibo e le persone, a differenza della sterile spesa al supermercato. Così facendo, tempo fa ha conosciuto il suo pescivendolo di fiducia con cui ha stretto un’amicizia talmente profonda da decidere di coltivare insieme a lui la sua passione per il cibo e trasmetterla agli altri. Lui è Beppe Gallina, titolare della pescheria Gallina attiva a Porta Palazzo dal 1920, Maestro del Gusto dal 2000 e scrittore. Insieme istituiscono una “grande casa” in cui tutti possano imparare l’arte culinaria: prende vita ABC in Cucina, nient’altro che una vera e propria grande cucina completa di attrezzature professionali in cui si svolgono corsi pratici, non lezioni frontali, per favorire l’aggregazione.

Anna e Beppe tengono diversi tipi di corsi basati su cucina tradizionale piemontese e su cucine estere (grazie anche alla loro collaboratrice Fusako che si occupa di cucina e cultura giapponese), e corsi incentrati sull’approfondimento della conoscenza di un prodotto specifico, come pesce, carne o formaggi.

Martedì 6 novembre si terrà il corso di Cucina ecosostenibile in cui si insegna a riutilizzare o riciclare gli scarti della preparazione dei pasti e gli avanzi (stimati intorno al 70% di ciò che compriamo di cui il 50-60% riguarda frutta e verdura) L’obiettivo consiste nel realizzare due nuovi menù completi con piatti buoni e anche invitanti, nonché nel comprendere i vantaggi economici ed ecologici del riciclo in cucina. Il punto fondamentale però è partire da prodotti di qualità, non trattati e magari autoprodotti.

Il corso è dedicato a 12-14 partecipanti e se ne svolge uno alle 10.00 e alle 19.00, dura tre ore al termine delle quali si mangia tutti insieme quello che si è cucinato. Il prezzo è di 60€ e ci si può prenotare attraverso il sito internet oppure contattando la sede telefonicamente.

La cucina è disposizione di privati che vogliono cucinare per i propri ospiti, con o senza l’aiuto dei cuochi professionisti, per presentazioni di libri, set fotografici, riunioni di lavoro e altro ancora.

Per informazioni, l’elenco dei corsi e approfondimenti vi rimando a www.abcincucina.it.

Io mi metto già il grembiule, e voi?

 

 

GLOSSARIO:

Maestro del Gusto: si tratta di persone o aziende fedeli alla tradizione e ai prodotti del territorio Piemontese di cui si fanno i promotori selezionati ogni due anni dalla Camera di Commercio di Torino, dal suo Laboratorio Chimico e da Slow Food (www.slowfood.it). I Maestri del Gusto possono essere viticoltori, aziende agricole che si occupano di prodotti autoctoni e certificati, pasticcerie, casari che producono formaggi di nicchia, e altri.

Scarti della preparazione dei pasti e avanzi: si intendono prevalentemente bucce di verdura e frutta (a patto che provengano da prodotti non trattati) che contengono, tra l’altro, la maggior parte delle sostanze nutritive, così come avanzi dei pasti, quali riso, pasta, verdure e nervetti della carne.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *