Archivi tag: downshifting

“No Impact Man”. Vivere a impatto zero (a New York)?

 Articolo di Lorena Gresl
Un documentario che racconta la vicenda di Colin Beaven, scrittore di New York, che decide di lanciarsi in un esperimento estremo: vivere (o almeno provarci) a impatto zero per un anno, scriverci un libro  e condividere l’ esperienza con più persone possibili. Il progetto si  preannuncia molto intrigante e complesso, dato che la figlia in fasce e la moglie (rappresentate esemplare del consumismo americano tra shopping e cibi take away)  dovranno accompagnarlo e parteciparvi attivamente.

Prima di procedere con l’analisi è doveroso sottolineare che il documentario è in realtà un docureality, una precisa scelta di genere ibrido che può suscitare vari interrogativi: se da un lato può rendersi appetibile ad un pubblico più esteso ricorrendo ad un adattamento narrativo tipicamente televisivo, dall’altro può non attenersi alle aspettative di obbiettività ed esaustività per un argomento così stringente e complesso. Continua a leggere

Il mio downshifting: il risparmio

 

Articolo di Claudia Piazza

 

Foto di Andrea Marutti

 

Ho deciso di rendervi partecipi del mio percorso di  downshifting, sperando anche che qualcuno di voi mi aiuti con consigli validi su come migliorarmi o mi critichi se sto sbagliando qualcosa.

 

Parto raccontando di come ho deciso di iniziare a risparmiare su due cose: la prima il riscaldamento della mia abitazione, la seconda la riduzione drastica degli acquisti di abbigliamento.

In merito alla prima questione il risparmio è cominciato, in realtà, prima dell’inizio del nuovo anno. Ho la fortuna di abitare in una cascina in mezzo al verde nella periferia di Torino, ma il nostro riscaldamento è ancora alimentato da una vecchia (vecchissima…) caldaia a gasolio. Il che presenta diversi svantaggi: alto tasso di inquinamento, grande dispendio economico, elevato rischio di rottura della caldaia con conseguente impossibilità di reperire parti di ricambio. Quest’anno abbiamo deciso di comune accordo Continua a leggere

Il mio proposito per il nuovo anno: vivere secondo il “downshifting”

 

Articolo di Claudia Piazza

 

Foto di Ridana

Durante queste feste ho avuto l’occasione di passare più tempo con la mia famiglia e confrontarmi con loro sui temi attuali, tra i tanti anche sulla questione delle energie rinnovabili. In particolare ci chiedevamo perché in un momento così delicato per il nostro ecosistema (non penso di avere mai vissuto un inverno così caldo…) nel nostro Paese siano ancora così pochi gli interventi a favore dell’impiego delle fonti energetiche naturali. Per di più mi è caduto l’orecchio e anche l’occhio su notizie che narrano di come dal 2011 circa l’Europa abbia deciso di buttarsi nuovamente sul carbone perché più economico e più “sicuro” rispetto al nucleare, che dopo la strage di Fukushima ha visto precipitare i consensi dell’opinione pubblica1. Lascio a voi i commenti al riguardo.

Tutto questo ragionamento ci ha portati a chiederci: Continua a leggere