Archivi tag: educazione

Stile sostenibile

LogoStileSostenibileStile Sostenibile per la giornata di domenica 6 marzo propone a Torino in via Cesare Lombroso 16 un appuntamento speciale in concomitanza con San Salvario Emporium, una Conferenza e un Workshop legati alla conoscenza dei materiali che ci circondano a cura di Humake.it.

Noi tutti siamo circondati da materiali ed oggetti di ogni forma e colore. Ogni giorno utilizziamo “cose” di cui molto spesso ignoriamo l’origine e gli ingredienti che le compongono.

Lo sapete, ad esempio, che i telefoni in uso negli anni ‘60 erano più ecologici degli smartphone moderni? Il telefonino che abbiamo in tasca, infatti, contiene più di 30 materiali considerati “critici”, cioè scarsissimi in natura, non rinnovabili e provenienti da Paesi lontani spesso in guerra. E il telefono vintage del ‘55? Non conteneva alcun materiale critico.

Continua a leggere

Pedalare per la sostenibilità

Stephen SzucsAvete mai sentito parlare di Stephen Szucs? Stephen è un ragazzo canadese che ha preso la “strada” in modo molto interessante. Ha intrapreso un viaggio per promuovere la sostenibilità in bicicletta partendo a bordo una bici elettrica alimentata a energia solare. Il tour è stato chiamato #RETHINKTOUR, e come dice il nome vuole dare la possibilità di ripensare il nostro approccio con l’ambiente.

Continua a leggere

Cinema e cultura ambientale

Sostenibile,com Ecokids 2014Anche quest’anno Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta collabora con CinemAmbiente per Ecokids, la sezione del Festival dedicata ai ragazzi.

Il festival internazionale di cinema e cultura ambientale, organizzato dal Museo Nazionale del Cinema ed in programma dal 29 maggio al 5 giugno, propone una serie di film a tematica ambientale selezionati appositamente per gli studenti delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, adatti a stimolare la sensibilità dei ragazzi nei confronti delle tematiche ambientali e a promuovere comportamenti ecosostenibili.

Continua a leggere

Comete la vida!

 

Articolo di Cristiana Abate

 

Foto di Diego Wyllie


Le Feste dei “Barri” di Barcelona mettono insieme arte, temi popolari, politica e convivenza civile, con un punto di incontro dato dalla socializzazione e dalla partecipazione attiva dei cittadini sulle tematiche eco e riuso, che diventano un aspetto caratterizzante ma, soprattutto, un momento di vanto per il Comune nell’avere una festa “educativa”, “fili conduttori” per la sensibilizzazione della popolazione in maniera molto giocosa e folcloristica, che coinvolge anche i milioni di turisti che si trovano catapultati in un “Carnevale estivo”.

Fantasia e creatività, aggregazione e riuso, diventano le parole chiave di un momento in cui a farla da padrone sono, strano ma vero, i rifiuti. Grazie a queste feste, il Comune di Barcelona è riuscito a creare nuovi posti di lavoro, a sensibilizzare le masse e gli organizzatori di ogni barrio, sostenendo gli abitanti del quartiere, i giornalisti e tutti quei lavoratori che agiscono sui temi della sostenibilità e dell’accessibilità.

Questa enorme festa ha generato Continua a leggere