Archivi tag: Big jump

Big Jump

Sostenibile.com big jumpSe si fosse rispettata la direttiva europea Water Framework il 2016 sarebbe stato l’anno in cui poter tornare a fare tranquillamente il bagno in tutti i fiumi e laghi.

Ma l’Italia e il Piemonte sono ancora lontani dal raggiungimento dell’obiettivo di “buono stato ecologico” delle acque e lo scorso week end, proprio per accendere i riflettori sul tema, si sono tenuti anche in Piemonte i tradizionali Big Jump, tuffi simbolici organizzati in contemporanea in tutta Europa.

L’iniziativa, è stata promossa dall’European Rivers Network e organizzata in Italia da Legambiente, e si è svolta nel fiume Po in piena città a Torino dall’Imbarchino del Parco del Valentino, nel torrente Chiusella a Gauna (TO) e a Molare (AL) sul fiume Orba.

Continua a leggere

Fiumi e laghi a rischio in Piemonte

Sostenibile.com big JumpEntro il 2015 anche fiumi e laghi dovrebbero tornare ad essere luoghi in cui poter fare tranquillamente il bagno se, come prevede la direttiva europea Water Framework, verrà raggiunto il “buono stato ecologico” delle acque. Ma l’Italia e il Piemonte sembrano molto lontani dal poter raggiungere questo obiettivo. E’ proprio per accendere i riflettori sulla qualità di fiumi e laghi che oggi anche in Piemonte si sono tenuti tre Big Jump, tuffi simbolici organizzati in contemporanea ad altri 105 tuffi in tutta Europa. L’iniziativa, promossa dall’European Rivers Network e organizzata in Italia da Legambiente, ha visto la partecipazione di decine di persone sul Po a Torino e a Villafranca Piemonte, e a Pecco (TO) sul torrente Chiusella.

Continua a leggere

Dopo il Big Jump Legambiente lancia l’allarme sui fiumi

Sos Big jumpDopo l’evento del Big Jump 2013 Legambiente lancia l’allarme sui fiumi piemontesi.

Il 14 luglio, come in più di 100 fiumi e laghi di tutta Europa, anche a Torino nel Po e in Valchiusella, nell’omonimo torrente, si è svolta la settima edizione del Big Jump. Il grande tuffo, promosso in Italia dai circoli di Legambiente, ha lanciato anche quest’anno un messaggio forte alle istituzioni locali ed internazionali affinché adottino tutte le politiche necessarie al ripristino, entro il 2015, del buono stato ecologico dei diversi ambienti acquatici. Continua a leggere